Quanti sono coloro che, andando alle Cascine a Firenze, si sono soffermati nel chiedersi il perché di alcuni monumenti ? Per chi proviene dal centro il primo monumento che trova è la ‘Fontana del Narciso’ , realizzata nel 1791 dall’architetto fiorentino Giuseppe Manetti. Poi troviamo la ‘Fontana Regina Vittoria diContinua a leggere ->

Un’epigrafe moderna sul masso ricorda una citazione di Leonardo da Vinci, che riporta la sua opinione sulla tradizione lacustre dei luoghi: “La Gonfolina, Sasso per antico unito co’ Monte Albano in forma d’altissimo argine il quale tenea ingorgato tal fiume in modo che prima che versassi nel mare era dopoContinua a leggere ->

Proseguendo in direzione sud verso Castiglion Fibocchi, si incontra la Pieve di San Pietro a Gropina, romanica (XII sec.), uno degli edifici religiosi più antichi della diocesi aretina. La tradizione popolare attribuisce la fondazione alla duchessa di Toscana Matilde di Canossa. La pieve di San Pietro a Gropina è unContinua a leggere ->

Seguendo la via Cassia si approda sulla Strada provinciale 1 Setteponti, lasciando alle spalle Pontassieve si prosegue attraversando l’area reggellese poco distante dalla Foresta di Vallombrosa. Il territorio reggellese è stato abitato fin dall’antichità. Le prime testimonianze scritte risalgono al X e XI sec. Inizialmente chiamato Castelvecchio di Cascia, ReggelloContinua a leggere ->

Le prime testimonianze dell’abitato di Pontassieve risalgono al medioevo quando la repubblica fiorentina costruì il castello di Sant’Angelo sulla vie di collegamento con la Romagna e il Casentino. La costruzione del ponte mediceo sul fiume Sieve determinò successivamente il nuovo nome della località. Fu un importante centro agricolo, soprattutto vinicoloContinua a leggere ->

Pagina 1 di 1112345...10...Last »