L’emanazione del cosiddetto Codice leopoldino si inserisce nel quadro dell’intensa opera di riforme messa in cantiere da Pietro Leopoldo (granduca di Toscana dal 1765 al 1790, poi imperatore d’Austria dal 1790 al 1792), il primo degli Asburgo-Lorena a risiedere stabilmente a Firenze. Pietro Leopoldo, seguace del giurista austriaco di origineContinua a leggere ->

La casa di Galileo Galilei si trova a Firenze sulla Costa San Giorgio, acquistata nel 1634; il vecchio proprietario, Jacopo Zuccagni, però non volle riconoscerne il possesso a Galileo fino alle deliberazioni del magistrato supremo. Essa fu costruita nel XIV secolo, ma ricostruita nei secoli successivi. Oggi appare con unaContinua a leggere ->

Le Potenze festeggianti furono fondate nel 1343 come associazioni laiche, ma ebbero una notevole importanza soprattutto tra Cinque e Seicento, dopo che Cosimo I de’ Medici le sostenne generosamente per convogliare ai divertimenti le forze del popolo minuto piuttosto che alla politica, dopo l’abolizione della Repubblica di Firenze. Anche iContinua a leggere ->

Nel 1619 l’architetto Giulio Parigi, su commissione del granduca Cosimo II, ideò il mercato del grano, un ruolo che, in passato, era stato ricoperto anche dalla chiesa di Orsanmichele. Qui infatti, già dal 1359, si svolgeva la vendita delle granaglie, ed era ormai necessario sostituire la precedente struttura, oramai inadattaContinua a leggere ->

“Con l’approvazione del regolamento relativo all’imposta di soggiorno il Consiglio comunale ha approvato anche una richiesta di modifica per l’esenzione dal pagamento della detta imposta per i soggetti diversamente abili, così come previsto in una mozione voluta e subito concretizzatasi in occasione dei T Games. In quella manifestazione sportiva perContinua a leggere ->

Pagina 1 di 912345...Last »