La piazza era il cuore politico della Pisa medievale, luogo di celebrazioni e discussioni: già in epoca longobarda vi risiedeva il gastaldo, il funzionario regale che amministrava la città. Dal 1140 circa la “piazza delle Sette Vie” (questo era il nome antico) divenne il cuore del comune di Pisa, conContinua a leggere ->

Il nome deriva dai tre anni di noviziato dei nuovi adepti, durante i quali essi seguivano un corso di addestramento al maneggio delle armi per far parte delle “carovane” che avrebbero battuto il Mediterraneo e contrastato le scorrerie dei corsari: da qui appunto il termine “della Carovana”. Fu costruito traContinua a leggere ->

Firmati oggi in prefettura gli accordi con i comuni di Empoli, Lastra a Signa, Scandicci e Signa. Impegno comune contro criminalità e degrado. Rafforzare la prevenzione e il contrasto dei fenomeni di criminalità diffusa e di degrado urbano attraverso l’installazione di sistemi di videosorveglianza. A questo mirano i patti firmatiContinua a leggere ->

L’ospedale, fondato nel 1335 dalla famiglia de’ Macci, aveva annessi convento e chiesa denominata di San Francesco al Tempio de’ Macci. I Macci erano una ricca famiglia ghibellina che aveva le sue case e torri presso via Calzaiuoli attorno a Orsanmichele; confiscati tutti loro beni durante le lotte politiche traContinua a leggere ->

Il tabernacolo proviene dall’angolo tra via Calimala e piazza del Mercato Vecchio (attuale piazza della Repubblica), smantellata alla fine dell’Ottocento per far spazio ai nuovi palazzi della piazza “risanata”. Il suo nome derivava da quello di un vicolo detto “della Tromba”, ove risiedevano i “trombetti” del Comune. Era il più grandeContinua a leggere ->

Anche all’ingresso del Campanile di Giotto sarà installato un metal detector a “transito”. Da lunedì 14 maggio inizieranno i lavori di montaggio e taratura. Con quest’ultimo dispositivo, l’Opera di Santa Maria del Fiore dota tutti gli ingressi dei monumenti del Duomo di Firenze di metal detector a “transito” per rendereContinua a leggere ->

Le vicende politiche che vedono Ciuto Brandini protagonista sua rivolta si inseriscono nel contesto storico nelle lotte intestine che, a metà Trecento, opponevano il “popolo grasso” al “popolo minuto”, con attriti e contrapposizioni che si manifestavano con particolare intensità nel settore laniero, in cui il potere organizzato dell’Arte della LanaContinua a leggere ->

Anna Maria Luisa (o Ludovica) de’ Medici, principessa elettrice del Palatinato (Firenze, 11 agosto 1667 – Firenze, 18 febbraio 1743), è stata l’ultima rappresentante della casata fiorentina dei Medici. Unica figlia femmina del Granduca Cosimo III e della principessa Margherita Luisa d’Orléans, divenne nel 1690 la seconda moglie di GiovanniContinua a leggere ->

Pagina 4 di 15« First...23456...10...Last »