Badia a Passignano, riqualificazione strada con investimento da 250mila euro

La strada che porta alla Badia a Passignano p stata da recente riqualificata con un investimento di 250mila euro; si tratta del tratto che, dalla frazione di Sambuca Val di Pesa conduce alla suddetta Badia. Il progetto di manutenzione straordinaria è stato complesso e articolato, ha visto la realizzazione di nuovi drenaggi per la stabilizzazione e la gestione delle acque meteoriche, una nuova fondazione, l’asfaltatura e la relativa segnaletica.

L’opera fa parte di un consistente pacchetto di interventi messo in campo dalla giunta Baroncelli per una spesa complessiva pari a circa un milione di euro.

L’inaugurazione di Strada Badia è un invito a visitare l’area culturale e naturalistica di Passignano. Il complesso monastico di Badia a Passignano, noto anche per il maestoso affresco Il Cenacolo di Domenico Ghirlandaio, custodito al suo interno, è circondato da un’area naturalistica che l’amministrazione comunale ha valorizzato con una rete sentieristica attrezzata e una serie di pannelli informativi.

Nell’area di Badia sono oltre cento le specie di animali, tra mammiferi e uccelli censiti dal biologo Marco Lebboroni, esperto di ecosistema chiantigiani. Sono presenti animali rari e di particolare interesse scientifico e gestionale, quali il topo quercino, il moscardino e il picchio rosso minore, il picchio più piccolo d’Europa. Tra le particolarità floreali, si segnala la presenza del Giglio di San Giovanni e del Maggiociondolo, rispettivamente fiore e essenza arborea.

Il complesso monastico dal 1986 è tornato di proprietà dei monaci vallombrosani.

Nicola Casiraghi

.^.

Approfondimento su Wikipedia

—–


Bookmark and Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.