Bagno a Ripoli – Strade sicure, in arrivo oltre 100 mila euro per nuovi attraversamenti, segnaletica e “zone 30”

Strade sempre più a misura di pedoni. A Bagno a Ripoli scatta l’operazione sicurezza, con un pacchetto di 105mila euro che serviranno a realizzare su tutto il territorio comunale nuovi attraversamenti e segnaletica orizzontale, e a istituire nuove “zone 30” a velocità limitata.
Il pacchetto di risorse è frutto di un cofinanziamento che il Comune di Bagno a Ripoli ha ottenuto dalla Regione attraverso il bando a sostegno della sicurezza stradale per un totale di 37.500 euro.

“Risorse importanti con cui renderemo più sicuri per bambini e anziani e più in generale per tutti coloro che si spostano a piedi una serie di luoghi particolarmente sensibili come le scuole e le aree mercatali, i giardini pubblici e le zone ad alta densità abitativa. A fine estate – dettano i tempi il sindaco Francesco Casini e l’assessore alla viabilità Enrico Minelli – sarà realizzata la gara per l’affidamento dei lavori che dovranno iniziare entro la fine di quest’anno”.

Nel dettaglio, gli interventi in programma riguarderanno la viabilità pedonale in prossimità della scuola materna ed elementare di Rimaggio a Bagno a Ripoli, dove sarà realizzato un nuovo passaggio per i pedoni rialzato rispetto al manto stradale, di colore rosso e dove sarà istituita una “zona 30” a velocità ridotta.
Un’identica opera di miglioramento sarà effettuata a Grassina in prossimità del supermercato, in via Dante Alighieri, strada che sarà anche riasfaltata.
La viabilità pedonale sarà messa in sicurezza anche a Ponte a Ema, presso l’attraversamento pedonale vicino alla chiesa, su via Chiantigiana.
E interventi simili, con nuovo attraversamento rialzato di colore rosso e ampliamento della illuminazione esistente sarà realizzato nella frazione di Antella in prossimità del parco pubblico su via Brigate Partigiane.

Ufficio Stampa Comune di Bagno a Ripoli

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 16 agosto 2017. Filed under ARCHIVIO, TRASPORTI. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login