Castelfiorentino, inaugurato nuovo Ostello Gioventù

Nuovo Ostello della Gioventù a Castelfiorentino, inaugurato giovedì 22 giugno 2017. Numerose le novità apportate alla struttura, avente 11 camere con servizi in comune, 7 camere con servizi privati, alcune con ingresso a due, per un totale di 54 posti letto. All’inaugurazione sono intervenuti il Sindaco, Alessio Falorni, l’Assessore regionale al Turismo, Stefano Ciuoffo (per la Regione Toscana i consiglieri regionali Gianni Anselmi e Enrico Sostegni e il dirigente del settore, Stefano Romagnoli, tutti impegnati di recente nell’approvazione della nuova normativa sul turismo), l’Assessore al Turismo di Castelfiorentino, Gianluca D’Alessio, rappresentanti dell’Associazione Europea delle Vie Francigene.

L’Assessore Regionale alle attività produttive e al turismo, Stefano Ciuoffo ha affermato: “La riapertura di questa struttura consente un’opportunità di alloggio qualitativamente qualificata per i pellegrini e per i turisti che si trovano a percorrere il tratto toscano della Via Francigena. Considerato il momento, caratterizzato da un consistente aumento dei flussi lungo la Francigena, e considerato anche il potenziale bacino di utenza che la struttura è in grado di attirare, sia per eventi sportivi che per altre manifestazioni che interessano l’area, ma anche per la vicinanza oltre che con Firenze con altri punti di interesse, investimenti come questo rafforzano la nostra offerta ricettiva a vantaggio di tutto il territorio”.

Sono intervenuti alla cerimonia, tra gli altri, il Sindaco di Monteriggioni, Raffaella Senesi, molto attiva nell’Associazione Europea delle Vie Francigene, i Sindaci dei Comuni vicini, i rappresentanti della Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici e quelli dell’Associazione Toscana delle Vie Francigene, a testimoniare come la struttura possa rappresentare un punto di forte attrazione turistica ad ampio raggio.

Impossibilitata ad intervenire, ha comunque fatto pervenire un messaggio di saluto anche la senatrice Laura Cantini, che ha scritto: “Sono felice che dopo qualche anno di difficoltà riapra l’Ostello, un fiore all’occhiello del nostro Comune, finanziato con i fondi del Giubileo del 2000, nato per accogliere e intercettare quei flussi turistici che interessano la nostra zona, giovani, pellegrini della Francigena, sportivi e famiglie.

Ricordo che dopo la sua apertura abbiamo avuto all’ostello 10.000 presenze l’anno anche grazie al suo inserimento nelle guide degli ostelli d’Europa. Poi purtroppo una crisi nella gestione lo portò alla chiusura. Ringrazio e faccio un plauso al Sindaco Alessio Falorni e alla sua Giunta perché ha creduto in quel progetto e con determinazione, aggiornandolo alle esigenze di oggi, ha riportato a nuova vita una eccellenza del nostro Comune”.

Dopo il taglio del nastro, accompagnato dalla benedizione della struttura da parte di Don Alfonso (parrocchia di Santa Maria della Marca), un’esibizione musicale nel cortile interno da parte della “Bandina Junior” della Scuola di Musica, e una performance teatrale ispirata alla Via Francigena, a cura di “Teatro Castello”, in collaborazione con Passi di Luce e Gat Teatro. A conclusionr la visita del rinnovato ostello e un aperitivo benaugurale servito dagli studenti dell’Istituto “F. Enriques” di Castelfiorentin oe un intrattenimento musicale.

Lascia un commento