Castello di Biblo

Il Castello di Biblo, in Libano, fu costruito dai Crociati nel XII secolo, utilizzando pietra calcarea locale ed i resti di edifici romani.

La struttura quando fu terminata, era circondata da un fossato.

Saladino conquistò la città ed il castello nel 1188 e smantellò le mura nel 1190.

In seguito i crociati riconquistarono Biblo e ricostruirono le difese del castello nel 1197.

fonte: Wikiepdia

note:
Biblo (fenicio Gbl, accadico Gubla, greco Byblos), oggi chiamata Jbeil (arabo: جبيل, Jubayl ) è un’antica città fenicia sulla costa del Libano a circa 37 km a nord di Beirut. Le più antiche testimonianze archeologiche restituite dall’area Fenicia provengono proprio da questa città, una città che nel III millennio a.C. è teatro di una grande “rivoluzione urbana”, sorgono santuari, edifici pubblici, abitazioni a cui può attribuirsi la qualifica di città. Biblo divenne nel III millennio un insediamento urbano fortemente sviluppato.
È stata dichiarata dall’UNESCO patrimonio mondiale dell’umanità.
Con il nome di Gubayl (Gibello, o Gibelletto nella traslitterazione in lingua italiana) fu a lungo una delle colonie genovesi al tempo della Repubblica di Genova. Fu per circa due secoli feudo familiare degli Embriaci di Genova, per alcuni anni anche dopo la riconquista araba. (fonte: Wikipedia)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.