Comitato tecnico della Rete Escursionistica Toscana (RET). Costituzione.

toscanacicloturismo_it_pratomagno_copyright_map_google

IL PRESIDENTE DELLA GIUNTA REGIONALE, Visto l’articolo 34 dello Statuto della Regione Toscana; Vista la legge regionale 20 marzo 1998 n. 17 (Rete escursionistica della Toscana e disciplina della attività escursionistiche)”; Visto il DPGR n. 61/R/2006 “Regolamento di attuazione della legge regionale 20 marzo 1998 n. 17 (Rete escursionistica della Toscana e disciplina della attività
escursionistiche) ed in particolare l’art. 7 comma 3 che
disciplina la composizione del comitato tecnico come
segue: “3. Il comitato è nominato con decreto del Presidente
della Giunta regionale e ed è composto da:
a) tre funzionari regionali esperti, uno in materia
turistica, uno in materia ambientale e uno in materia
urbanistico-territoriale;
b) un tecnico designato dal Consiglio delle autonomie
locali in rappresentanza della province;
c) un tecnico designato dal CAI;
d) un tecnico designato da Federparchi;
e) una guida ambientale designata dalle Associazioni
di guide ambientali maggiormente rappresentative nel
settore;
f) un esercente la professione di guida alpina disegnato
dal Collegio Regionale guide alpine Toscana;
g) un rappresentante designato d’intesa dalle associazioni di protezione ambientale presenti nel Consiglio
nazionale per l’ambiente e operanti sul territorio regionale.

Leggi il testo per intero

3 commenti

  1. Author

    Ma c’è stato un bando per designare la guida ambientale designata dalle Associazioni di guide ambientali maggiormente rappresentative nel settore ? E poi lo hanno chiesto a tutte le associazioni ?

  2. Author

    Vista la legge regionale 8 febbraio 2008, n. 5 “Norme in materia di nomine e designazioni e di rinnovo degli organi amministrativi di competenza della Regione”, ed in particolare: […] articolo 7 comma 1 lett. e) secondo il quale non sono soggetti a candidatura le nomine in organismi che svolgono funzioni di natura tecnica.

    Andiamo a verificare se nel comitato tecnico c’è qualcuno che non corrisponde a quel comma ?

  3. Author

    Io dico che comunque adesso c’è un comitato al quale chiedere prima di tutto una regolamentazione sulle TARIFFE regionali perché è una giungla. Poi se non fanno quello in cui sono preposti nel fare, se la vedranno con chi regolarizza questo tipo di rapporti. I cittadini pagano le tasse per avere dei servizi efficienti. Chi usufruisce di questi servizi, come l’escursionismo deve essere tutelato anche nel prezzo da pagare alla guida. Le lobby devono finire.

Lascia un commento