[Firenze] Fontana del Buontalenti o del Generini?

Quante volte fiorentini e non ci siamo passati davanti e quali stranieri si soffermano ad osservare questa fontana? Pochi ? Molti ? Conosciuta come fontana dello Sprone, perché è collocata fra due strade, quindi una ‘cantonata’, che si intersecano ad angolo acuto, ove l’edificio che vi è compreso ha una forma a base trapezoidale. Questi cantoni a Firenze ve ne sono diversi. Ma ritorniamo alla fontana sulla quale c’è un dibattito sull’autore poiché recenti studi dimostrerebbero che tale manufatto fu costruito al termine dei lavori dell’acquedotto voluto da Ferdinando II, nel 1638-1639, ed eseguita dallo scultore Francesco Generini”.

Quindi tale fontana non è del Buontalenti ? Eppure altri documenti storici fanno risalire la costruzione, con tutta probabilità, al 1608, quando questa zona della città fu abbellita per il passaggio del corteo nuziale di Cosimo II de’ Medici con Maria Maddalena d’Austria, la stessa occasione che vide la messa in posa delle statue del ponte Santa Trinita.

Uno svarione storico di non poco conto! Peraltro lo stesso Buontalenti risiedeva poco lontano da questa zona, in via Maggio 37.

Esiste una analoga fontana all’angolo della loggia del grano, realizzata da Chiarissimo Fancelli, ed è quella del Mascherone.

Osservando la fontana si può dire che è una delle più belle in Firenze Oltrarno, realizzata in modo da creare una cascata sul davanti, che un tempo finiva nella vasca sottostante di raccolta e smaltimento dell’acqua.

La prossima volta che passerete tra via dello Sprone e Borgo San Jacopo, fermatevi con lo sguardo verso la fontana…sia essa del Buontalenti o di altro scultore, comunque vale tutti i minuti che gli dedicherete.

.^.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.