[Firenze] In arrivo oltre 2,6 chilometri di nuove piste ciclabili

Si amplia la rete delle piste ciclabili. Ieri la giunta comunale ha approvato, su proposta dell’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti, la delibera che prevede la realizzazione di nuove piste ciclabili e di tratti di raccordo tra le esistenti. Complessivamente si tratta di oltre 2,6 chilometri di nuovi percorsi riservati alle bici per un investimento pari a 950.000 euro.
“Continua l’impegno dell’Amministrazione per la mobilità ciclabile – commenta l’assessore Giorgetti -.

Con questo progetto, che rientra nel programma nazionale PON Metro riservato alle città metropolitane, realizzeremo interventi di ricucitura e collegamento tra le piste esistenti e anche tratti ex novo. L’obiettivo è di estendere nei prossimi due anni la rete delle piste ciclabile, che attualmente si estende per 90 chilometri circa con ulteriori 20-25 chilometri”.
Le strade interessate sono dieci: si inizia con i lungarni della Zecca Vecchia e Serristori, poi Ponte San Niccolò, via Villamagna, via Cimitero del Pino, via Sernesi, via Pampaloni, via Poliziano e infine via Ruffini-via Abba. In dettaglio per lungarno della Zecca Vecchia si tratta dell’estensione del tratto esistente da via delle Casine fino a piazza dei Cavalleggeri: sono 200 metri di pista bidirezionale di cui la maggior parte su sede propria mentre l’ultimo tratto in prossimità della Biblioteca Nazionale sul marciapiede. Sul Ponte San Niccolò saranno realizzati due tratti di collegamento tra le piste ciclabili dei lungarni Cellini e Ferrucci, uno per senso di marcia, sui lati esterni della carreggiata. Sul ponte troveranno quindi posto i marciapiedi, i percorsi per le biciclette e due corsie veicolari per senso di marcia. Previsti anche interventi sulle aiuole spartitraffico in corrispondenza del semaforo lato centro e la riasfaltatura dei tratti iniziali delle piste ciclabili dei lungarni Ferrucci e Cellini. Complessivamente si tratta di 350 metri di nuovi itinerari per le due ruote. Passando a lungarno Serristori, qui è prevista la sistemazione del percorso promiscuo a uso pedo-ciclabile lato Arno da piazza Poggi a Ponte alle Grazie con la creazione di una pista ciclabile in sede propria. Complessivamente si tratta di poco meno di 610 metri suddivisi in due tratti: nel primo da piazza Poggi fin quasi al ponte (poco più di 567 metri) la pista sarà a doppio senso di marcia e sulla carreggiata (lato marciapiede); il secondo tratto, i circa 50 metri di raccordo con Ponte alle Grazie, sarà realizzato sull’attuale percorso promiscuo pedo-ciclabile ma ricavando un itinerario protetto per le biciclette con la conseguente riduzione della larghezza del marciapiede. Nel tratto terminale del ponte è prevista anche la risagomatura dell’attuale marciapiede. Per quanto riguarda via di Villamagna, il progetto consiste nell’estensione della pista ciclabile a doppio senso esistente nel tratto finale verso piazza Ravenna. Si tratta di 136 metri di percorso attualmente in promiscuo sul marciapiede e monodirezionali che invece diventeranno a doppio senso e riservati alle bici. Sono invece poco meno di 110 metri della nuova pista ciclabile in via Cimitero del Pino, tra piazza Rodolico e viale Europa. Attualmente esiste un itinerario ciclabile monodirezionale in sede separata verso viale Europa che non permette la completa continuità con la pista bidirezionale di via di Ripoli che si interrompe all’incrocio tra questa strada e via Cimitero del Pino. Il progetto prevede quindi la realizzazione di un tratto di 108 metri in sede propria e a doppio senso di marcia, sulla porzione di carreggiata adiacente al marciapiede di destra. In via Pampaloni sarà invece costruita una pista ex novo che si sviluppa da via Lunga, prima del sottopasso con viale Etruria, a via Canova da cui proseguirà in via Sernesi anche in questo caso con una nuova realizzazione. La pista di via Pampaloni si snoderà su quasi 460 metri nella prima parte un percorso promiscuo pedo-ciclabile nell’area verde tra via Lunga e via Bezzuoli, proseguirà per un breve tratto sulla sede stradale protetta, oltre via Corcos rientrerà nell’area verde contigua al marciapiede esistente per poi arrivare in via Cavova in sede propria, nella carreggiata a lato del marciapiede. Da via Canova inizierà anche la nuova pista di via Sernesi (quasi 400 metri) che permetterà il collegamento con quella di via Torcicoda. Nel primo tratto è prevista la costruzione di un itinerario contiguo al marciapiede fino a via Cassioli; successivamente la pista si snoderà in sede propria nelle aree verdi di separazione tra le aree condominiali e il marciapiede, mentre nell’ultimo tratto si sposterà sulla sede stradale ma separato dalla carreggiata veicolare. In via Agnolo Poliziano il progetto prevede la sostituzione dell’attuale pista monodirezione con una a doppio senso e l’allargamento di quella presente sul ponte sul Mugnone: sono complessivamente 190 metri che garantiranno ai ciclisti il collegamento sicuro tra i viali e via XX Settembre. Proprio da questa strada inizia l’ultima pista di nuova realizzazione prevista dal progetto. Si tratta di 170 metri bidirezionali in sede protetta di via Ruffini e via Abba, cui si aggiunge il tratto centrale su piazza della Vittoria, che consentiranno il collegamento tra viale dei Cadorna a via XX Settembre e al ponte sul Mugnone.

Comune di Firenze

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 19 ottobre 2017. Filed under ARCHIVIO, TRASPORTI. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login