Firenze, patologie oncologiche: primo sportello sindacale Cgil

salute_health

L’idea del servizio nasce da Silvia, sindacalista incorsa in una patologia oncologica: “Ci sono diritti esigibili da far conoscere: rimborsi, permessi, part time agevolati, possibilità di telelavoro, persino sconti per i mezzi di trasporto pubblici”. Le patologie oncologiche colpiscono le persone anche durante la propria vita lavorativa: e la possibilità di conciliare cura, vita e lavoro è fondamentale anche per la buona riuscita delle terapie.

Ed è per rispondere a questa esigenza che nasce a Firenze, per iniziativa della Cgil, lo sportello “Oplà” (acronimo di “orientamento, previdenza, lavoro e assistenza”, ma anche la parola pronunciata quando l’ostacolo è superato, magari con un salto): si tratta del primo sportello sindacale che vuole dare assistenza su lavoro e previdenza a chi incorre in patologie oncologiche.

.^.

LA STORIA DI SILVIA

Silvia Cecchi è incorsa in una patologia oncologica: “Ho pensato che sarebbe stato di grande aiuto creare un luogo dove riunire le competenze – patronato, consulenza del lavoro, accoglienza, assistenza sanitaria integrativa – che aiutano i soggetti con patologie oncologiche a riconciliare la propria esperienza di malattia con il lavoro, che poi è una delle forme di cura e di ritorno alla normalità”, racconta. Le volontarie che si alterneranno allo sportello sono state appositamente formate. L’apertura dello sportello è settimanale, il venerdì, dalle 15 alle 18 (tel. 055 2700417 – 347 3369959).

Ufficio Stampa Cgil Toscana e Firenze

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 20 ottobre 2016. Filed under ARCHIVIO, SALUTE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

One Response to Firenze, patologie oncologiche: primo sportello sindacale Cgil

  1. Ottimo ‘unione fa la forza Uno sportello per le donne che affrontano con dolore e coraggio eventi che da sole non si possono affrontare e sostenere

You must be logged in to post a comment Login