[Firenze] Question Time Scaletti, Negozi storici e commercio ambulante

firenze_palazzo_vecchio_toscanacicloturismo

La consigliera Cristina Scaletti è intervenuta il 21 Novembre 2016, in Consiglio Comunale, sollevando due questioni riguardanti i negozi storici e il commercio su area pubblica durante il question time. Ribadendo ancora una volta la sua opposizione alla direttiva Bolkestein e alla sua applicazione per quanto riguarda il commercio su area pubblica, la consigliera ha però sottolineato che “anche rispetto alla tempistica e alla modalità della sua applicazione nonché al piano delle aree la giunta Nardella non abbia ancora dato risposte.”

Ha sottolineato inoltre che “i tempi per presentare una proposta dell’amministrazione su questo tema siano ormai stretti, anche rispetto alle indicazioni della Regione Toscana, e che si debba invece far presto per permettere una discussione approfondita nel merito ed avanzare proposte per non svilire definitivamente questo importantissimo settore”.

E, per quanto riguarda la chiusura sempre più frequente dei negozi storici fiorentini – ultimo caso quello dell’Old England Store – la consigliera Scaletti ha denunciato la gravità della situazione, sottolineando come “da parte dell’Amministrazione comunale si continui nella politica degli annunci e della mera propaganda, senza però mettere in campo proposte reali”.
“Ricordo ancora – ha aggiunto la Consigliera de La Firenze Viva – l’enfasi del Sindaco quando affermò che il decreto “Scia 2” contenente la norma centri storici sarebbe stato operativo già a fine settembre! Invece siamo oggi a fine novembre e del decreto ancora non si sa nulla, mentre si continua a fare propaganda”.

“Io non so se quel decreto, ad oggi non ancora operativo – ha insistito – potrà rappresentare la panacea di tutti i mali; di certo so che i negozi storici continuano a chiudere e in giro si vedono, ogni giorno di più, serrande abbassate. Evidentemente, le azioni finora messe in campo da Palazzo Vecchio si son rivelate del tutto insufficienti, se non inutili”.

“Lo smantellamento complessivo del commercio su area pubblica e dei negozi storici fiorentini – ha concluso Scaletti – rappresenta una perdita gravissima per la struttura distributiva del centro cittadino, per la sua tipicità e storicità e anche per lo sviluppo di un turismo di qualità, quale sempre auspicato anche dall’Amministrazione. Per questo torno a sollecitare l’assunzione di azioni concrete, tempi certi e condivisione per poter affrontare una così grave situazione che finisce per penalizzare famiglie e posti di lavoro”. (fdr)

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 22 novembre 2016. Filed under ARCHIVIO, ATTUALITA'. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login