[FIRENZE] UFFIZI E BARGELLO, MOSTRA “ISLAM E FIRENZE ARTE E COLLEZIONISMO DAI MEDICI AL NOVECENTO”

La mostra è il frutto di due anni di intenso lavoro da parte di un comitato internazionale che ha selezionato le opere in catalogo, producendo saggi scientifici e storici che mettono in risalto il ruolo di Firenze negli scambi interreligiosi e interculturali, tra il Quattrocento e il primo Novecento. La riscoperta dell’arte islamica nell’Ottocento” che, oltre alle collezioni lorenesi espone opere a stampa di altre biblioteche ed istituti fiorentini, documentano la passione collezionistica per l’arte islamica.

L’interesse di Firenze per il mondo islamico si ritrova già nei diari dei mercanti fiorentini che portano il nome di Simone Sigoli, Leonardo Frescobaldi e Giorgio Gucci che, nel 1384, durante il loro pellegrinaggio in Terrasanta, visitarono anche il Cairo e Damasco.

Firenze conserva un nucleo importante di arte islamica, quasi 3.300 opere furono donate nel 1889 dall’antiquario lionese Louis Carrand al Museo Nazionale del Bargello e la sala islamica venne qui allestita nel 1982 insieme alla statuaria del Rinascimento e alle opere di Donatello.

Protagonista è quindi l’arte islamica al Bargello con i suoi straordinari tappeti, i vasi all’“azzimina”, ovvero ageminati, una tecnica di lavorazione dei metalli che consente di ottenere una decorazione policroma, i vetri smaltati, i cristalli di rocca, gli avori, le ceramiche provenienti dalla vicina Spagna e in partenza dal porto di Majorca, per questo chiamate majolica.

Dal 22 Giugno 2018 al 23 Settembre 2018

FIRENZE

LUOGO: Uffizi – Aula Magliabechiana / Museo Nazionale del Bargello

Fonte


Foto copertina
Rappresentazione pittorica di Gentile da Fabriano del 1423

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.