Gonfalonieri, podestà e sindaci del Comune di Siena

Nel 1787 fu nominato il primo gonfaloniere della Comunità civica di Siena, come da regolamento del 29 agosto 1786. Il gonfaloniere aveva incarico annuale e faceva parte dell’organo detto Magistrato comunitativo insieme a undici priori, a fianco del Consiglio generale. Tale ordinamento rimase in vigore fino all’Unità d’Italia, eccetto la parentesi della Mairie (1808-1814), istituita in seguito all’unione della Toscana all’Impero francese con il senatoconsulto del 24 maggio 1808.

Con la legge per l’unificazione amministrativa del 20 marzo 1865 n. 2248 furono istituiti gli organi comunali della Giunta municipale presieduta dal sindaco e il Consiglio comunale elettivo.

Il sindaco fu di nomina regia fino al 1898 e in seguito fu eletto dal Consiglio.

Occorre ricordare che nel ventennio che va dall’introduzione dell’ordinamento comunale fascista al ripristino di quello precedente furono aboliti i vari organi vigenti, i cui poteri furono attribuiti a un podestà di nomina regia coadiuvato da una Consulta municipale.

Attualmente (a partire dal 1990) il sindaco è di nomina diretta da parte dei cittadini elettori.

Comune di Siena

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.