Il petrolio rincara e la benzina vola

Il petrolio rincara e la benzina vola

petrolio_alle_stelleÈ il caso di dire: ci risiamo. Il petrolio rincara e la benzina vola. E così, anche questa volta con il greggio salito sopra i 61 dollari al barile, i distributori non hanno perso tempo e hanno subito ritoccato all’insù i loro listini. E così, la verde in molti impianti ha già sfiorato quota 1,3 euro al litro. Secondo le rilevazioni di Quotidiano energia, ad aumentare i listini sono stati Agip e Tamoil: 1,295 euro al litro. Le altre società, comunque non si sono perse d’animo : Api, Ip, Q8 e Total segnano infatti nei prezzi consigliati 1,294 euro al litro. Sembrano per ora, fermi i prezzi della Esso: 1,287 euro. Stesso dicasi per la Shell : 1,274 euro al litro. Il prezzo minimo attualmente praticato risulta infine quello della Erg, ferma a 1,269 euro al litro. Resta invece poco al di sotto di quota 1,1 euro il gasolio. Il listino più alto, anche se di pochi millesimi di euro, è in questo caso proprio quello della Erg, a 1,098 euro al litro. Il minimo è invece quello della Shell, a 1,089 euro. Secondo gli analisti del settore, la corsa al rialzo potrebbe continuare anche nei prossimi giorni.
Di Giampaolo Poniciappi

photo courtesy FianzaLive

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.