[Inchiesta] Coverciano via Schiff: terreno contaminato da mercurio

giardini_via_schiff_foto_duccio_magnelli

Il Comune di Firenze nel Marzo del 2015, chiuse i giardini di Via Schiff in quanto il terreno è impregnato di veleni, fra questi il Mercurio già ad un metro di profondità. Nell’aerea, ricordiamo, aveva funzionato l’ex Pegna, fabbrica che, appunto, lavorava con ingenti quantità di Mercurio. I giardini attual idi Via Schiff, erano frequentati, ogni giorno, da decine di bambini. La vicenda continua a destare forti preoccupazioni, tra i residenti, ad iniziare da chi ha comprato a “peso d’oro” l’appartamento, per esempio un monolacale cifre oltre 200mila euro.

Fra gli intervistati, commercianti compresi, c’è chi, vorrebbe andarsene, cioè vendere, ma a chi, visto che i terreni ove è fabbricato l’edificio è inquinato.

Com’è la situazione attualmente ?

Nel mese di Gennaio 2016 si è tenuta una conferenza dei servizi, convocata dalla direzione ambiente e alla presenza dei rappresentanti della direzione patrimonio, dell’Arpat, dell’azienda sanitaria fiorentina e dei professionisti incaricati, che hanno redatto e presentato il documento di ‘analisi del rischio’ dell’area ex Pegna-Benelli per conto del Comune.

Risultato ?

Lo studio condotto sull’area è stato particolarmente accurato tanto da prevedere sei saggi e nove carotaggi dei quali due attrezzati a piezometro, idonei cioè a rilevare la qualità delle acque di sottosuolo; sono stati effettuate analisi su 63 prelievi di campioni nella matrice solida e sono state effettuate 3 analisi sulla matrice liquida. Come negli anni precedenti, le analisi effettuate sulla falda hanno escluso la presenza di valori non conformi.

Per quanto riguarda il suolo profondo il rischio sanitario è risultato “accettabile” (sia come rischio individuale che cumulato) per tutti i contaminanti e per i ricettori individuati nell’area a verde.

Tuttavia lo studio di analisi di rischio ha riscontrato che il suolo superficiale, in due distinte aree, non presenta livelli di sicurezza per i contaminanti cloruro di mercurio e arsenico».

In pratica ?

La conferenza dei servizi ha approvato il documento e adesso si procederà con l’intervento di bonifica e di messa in sicurezza permanente dell’area destinata a giardino. I prossimi passaggi della procedura saranno la gara per l’affidamento dell’incarico per la redazione del progetto operativo di bonifica e di messa in sicurezza permanente delle aree a verde pubblico.

Fonte

Nota
Il mercurio è un inquinante diffuso. Come spiega Guido Mannaioni, professore di tossicologia medica a Careggi, “si può presentare in tre forme, elementare, organico e inorganico. Il primo è quello dei vecchi termometri. La tossicità si può manifestare in forma acuta o cronica. Il metallo in via Schiff sarebbe presente in forma inorganica.

La tossicità del mercurio su Wikipedia

.^.

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 2 ottobre 2016. Filed under ARCHIVIO, INCHIESTE. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login