India, Bambino cristiano torturato e ucciso da estremisti indu’

Un bambino cristiano di sette anni del villaggio di Gamidi, all’interno del distretto di Dungerpur, nello Stato di Rajasthan (zona nordoccidentale dell’India), è stato catturato, torturato ed ucciso da fondamentalisti indù. Il cadavere del piccolo, ritrovato il 18 novembre in un laghetto, era privo di naso, occhi e orecchie, con segni di bruciature sull’addome, le dita dei piedi mozzate e profondi tagli su una mano e su un braccio. Gli estremisti, con il loro efferato gesto, hanno voluto lanciare un segnale minaccioso a tutta la comunità cristiana. L’episodio è stato denunciato dai genitori del piccolo, che tutti chiamavano Anmol.

fonte

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 15 dicembre 2013. Filed under ARCHIVIO, CRONACA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login