Italia, nel 2015 primo produttore mondiale di Vino

vini_bianchi_rossi

L’Italia, nel 2015, è tornata ad essere il primo produttore mondiale di vino. Dalle cantine italiane sono usciti 49,9 milioni di ettolitri di vino, oltre un quarto dell’intero vecchio continente. L’andamento si dimostra buono anche per le esportazioni, con un incremento del 6 per cento in valore.

Il provvedimento, approvato con voto unanime, riunisce in un unico testo le numerose disposizioni nazionali riguardanti la produzione e la commercializzazione dei vini.

È un lavoro che ha tre grandi obiettivi: un processo di semplificazione che renda maggiormente competitivo questo settore, togliendo tutto ciò che è ridondante e inutile; la importante valorizzazione del prodotto, cogliendo opportunità nuove, con una tutela delle eccellenze; l’assoluta garanzia di trasparenza, con la tutela della qualità e della sicurezza, che viene accresciuta sotto diversi aspetti a tutela dei consumatori.

Il testo riconosce il vino e la vite come patrimonio ambientale, culturale, gastronomico e paesaggistico dell’Italia. Il provvedimento disciplina la produzione, la commercializzazione, l’indicazione delle denominazioni di origine, geografiche e le menzioni tradizionali, l’etichettatura, la gestione, i controlli e il sistema sanzionatorio dei prodotti vitivinicoli anche aromatizzati e degli aceti.

Il provvedimento considera il comparto vinicolo come parte integrante del patrimonio culturale nazionale, conferma la storica classificazione di qualità dei vini e introduce la definizione di «vitigno autoctono», quale «vitigno appartenente alla specie vitis vinifera, di cui è dimostrata l’origine esclusiva in Italia e la cui presenza è rilevata in aree geografiche delimitate del territorio nazionale». Tra gli altri aspetti di rilievo, si introducono lo schedario viticolo e l’inventario, si implementano le funzioni e la centralità del Sian, si definisce il sistema delle sanzioni per le violazioni nel settore, si opera in favore di una tutela sempre maggiore del made in Italy in un comparto di grande rilievo per l’economia del Paese.

Vai al dossier completo sui contenuti della legge

Vai alla scheda dell’iter parlamentare

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 29 settembre 2016. Filed under ARCHIVIO, ECONOMIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login