Le Crociate: nota storica sull’assedio di Ascalona

Le Crociate: nota storica sull’assedio di Ascalona

La Battaglia di Ascalona ebbe luogo il 12 agosto 1099, ed è considerata l’ultimo atto della Prima Crociata. I crociati avevano negoziato con i Fatimidi d’Egitto durante la loro marcia verso Gerusalemme, ma non avevano raggiunto nessun compromesso soddisfacente perché i Fatimidi erano disposti a cedere il controllo della Siria ma non della Palestina e ciò era inaccettabile per i crociati, il cui obiettivo era la Basilica del Santo Sepolcro in Gerusalemme.
Gerusalemme era stata catturata ai Fatimidi il 15 luglio 1099, dopo un lungo assedio, ed immediatamente i crociati avevano saputo che un esercito fatimide era in arrivo per assediarli.
I crociati agirono rapidamente: il 22 luglio Goffredo di Buglione fu nominato ”Advocatus Sancti Sepulchri” (Protettore del Santo Sepolcro), mentre Arnolfo di Chocques, che era stato nominato Patriarca di Gerusalemme il 1 agosto, il 5 dello stesso mese trovò una reliquia della Vera Croce.
Gli ambasciatori fatimidi arrivarono per ordinare ai crociati di lasciare Gerusalemme, ma furono ignorati.

FONTE: WIKIPEDIA

Lascia un commento