Le monache della Santissima Concezione di Firenze

Le Cavaliere dell’ordine di Santo Stefano definite anche le monache della Santissima Concezione di Firenze, erano presso un monastero e, grazie ai documenti conservati nel fondo Corporazioni religiose soppresse dal governo francese, presso l’Archivio di Stato di Firenze, è stato possibile ricostruire la storia della Santissima Concezione di via della Scala. Fondato, grazie alle ultime volontà di Eleonora di Toledo, dal figlio Ferdinando I, ospitava le fanciulle delle più illustri famiglie fiorentine.

Per entrarvi era necessario sostenere le provanze di nobiltà, come avveniva per coloro che volevano indossare l’abito equestre dell’Ordine di Santo Stefano. Infatti le monache erano anche chiamate “le cavaliere” dell’Ordine.

Il monastero era sotto il controllo del Gran Maestro della Religione e del Priore della chiesa conventuale; dal 1785, grazie ad una legge di Pietro Leopoldo, invece, passò sotto la direzione all’Arcivescovo di Firenze. Autrice: Eleonora Baldasseroni

Nel 1810 i conventi di Santa Maria Novella e della Santissima Concezione furono soppressi ed adibiti ad uso militare e, con la restaurazione, quest’ultimo divenne educandato femminile.

Nell’unità d’Italia l’edificio ospitò il Ministero dei lavori pubblici, la corte di Cassazione e la direzione del Lotto. Quando la capitale divenne Roma, le strutture vennero riassegnate per una parte ai monaci domenicani, mentre il chiostro Grande e gli ambienti ad esso annessi vennero occupati dal Collegio Militare (1874).

Nel 1939 l’amministrazione fiorentina decise di ripristinare il complesso: la grande aula dormitorio attigua al Chiostro Grande fu restaurata e trasformata in mensa ed i locali già adibiti a museo del Risorgimento utilizzati come dormitori e sale ritrovo; nel nuovo fabbricato trovarono finalmente sede tutti gli uffici del comando. Nel 1952 la scuola prese il nome di “Scuola sottufficiali carabinieri”. Fonte: risorgimentofirenze.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.