L’emanazione del cosiddetto Codice leopoldino si inserisce nel quadro dell’intensa opera di riforme messa in cantiere da Pietro Leopoldo (granduca di Toscana dal 1765 al 1790, poi imperatore d’Austria dal 1790 al 1792), il primo degli Asburgo-Lorena a risiedere stabilmente a Firenze. Pietro Leopoldo, seguace del giurista austriaco di origineContinua a leggere ->

Questo è tutto ciò che dice Dante della sua infanzia e della sua adolescenza. Ma questa “granvilla”, in che consisteva? Vicino ad un borgo etrusco, identificato in un piccolo quadrato fra PiazzaS. Firenze, Borgo de Greci, via dell’Anguilla e Piazza S.Croce, nel I secolo a.C. i romani edificarono le muraContinua a leggere ->

Le origini della parola Calimala sono incerte; si pensa che possa derivare dal latino callis malus, ovvero stradaccia, oppure come sostenne Dino Compagni, dal greco kalos mallos, che significa bella lana. In effetti, le botteghe e i magazzini dei mercanti appartenenti alla corporazione si concentravano quasi tutti in questa anticaContinua a leggere ->

La casa di Galileo Galilei si trova a Firenze sulla Costa San Giorgio, acquistata nel 1634; il vecchio proprietario, Jacopo Zuccagni, però non volle riconoscerne il possesso a Galileo fino alle deliberazioni del magistrato supremo. Essa fu costruita nel XIV secolo, ma ricostruita nei secoli successivi. Oggi appare con unaContinua a leggere ->

Pagina 2 di 612345...Last »