Nel 1619 l’architetto Giulio Parigi, su commissione del granduca Cosimo II, ideò il mercato del grano, un ruolo che, in passato, era stato ricoperto anche dalla chiesa di Orsanmichele. Qui infatti, già dal 1359, si svolgeva la vendita delle granaglie, ed era ormai necessario sostituire la precedente struttura, oramai inadattaContinua a leggere ->

Il monaco olivetano Stefano Buonsignori, cartografo e cosmografo ufficiale per Francesco I e Ferdinando I de’ Medici, realizzò nel 1584 e seguenti aggiornamenti nel 1594, una dettagliata pianta cittadina ad acquaforte, con veduta da Monte Oliveto, punto panoramico già usato all’epoca della pianta della Catena. Alla prima edizione quindi delContinua a leggere ->

Nel 1818 con l’estinzione dei Gianfigliazzi, il Palazzo ove abitavano venne destinato ad un albergo, con la denominazione di ‘Albergo delle Quattro Nazioni’, e gestito da Madame Fanny Hombert. Qui è apposta, sopra il portone del palazzo, una targa datata 1919 con l’epigrafe di Alessandro Manzoni che scrisse la fraseContinua a leggere ->

« Nella convalle fra gli aerei poggi / Di Bellosguardo, ov’io cinta d’un fonte / Limpido fra le quete ombre di mille / giovinetti cipressi alle tre Dive / l’ara innalzo… » (Le Grazie, Inno I, vv.11-14). Abbandonata Milano il 12 agosto del 1812, il poeta si trasferì a Firenze,Continua a leggere ->

La più celebre “trappola per il sole” a Firenze è quella ideata per il Duomo dal matematico Paolo Dal Pozzo Toscanelli, nel 1475, detto il “novello Tolomeo”. Si tratta dello gnomone della Cattedrale, progettato per misurare la posizione del sole nel cielo e con i suoi 90 metri di altezzaContinua a leggere ->

Lo scrittore Ken Follett realizzò Nel 2012 un documentario concepito come una serie televisiva, dal titolo Ken Follett’s Journey into the Dark Ages ove, in un episodio, è protagonista Leonardo da Vinci, che s’immaginava avesse dissezionati i cadaveri per i suoi studi anatomici nelle grandi vasche d’arenaria, presenti negli ambientiContinua a leggere ->

Un’epigrafe moderna sul masso ricorda una citazione di Leonardo da Vinci, che riporta la sua opinione sulla tradizione lacustre dei luoghi: “La Gonfolina, Sasso per antico unito co’ Monte Albano in forma d’altissimo argine il quale tenea ingorgato tal fiume in modo che prima che versassi nel mare era dopoContinua a leggere ->

L’idiota (in russo: Идиот, Idiot) è un romanzo di Fëdor Dostoevskij. Considerato uno dei massimi capolavori della letteratura russa, vuole rappresentare “un uomo positivamente buono”, un Cristo del XIX secolo. La stesura fu contemporanea all’esilio dello scrittore, dovuto ai debiti: ebbe inizio a Ginevra nel settembre del 1867, proseguì aContinua a leggere ->