Pellegrino Rainaldi Danti, intorno al 1567, fu invitato a Firenze da Cosimo I de’ Medici, duca della Toscana, per avvalersi dei suoi servigi e far rinascere gli studi matematici ed astronomici, nel dominio recentemente acquisito. In particolare, ebbe da Cosimo la carica di cosmografo granducale, ed elaborò le mappe cheContinua a leggere ->

Giovanni Villani racconta nella “Nuova Cronica” di una cerchia iniziata nel 1078 e che il Repetti considera il secondo cerchio: ‘Come la città di Firenze crebbe lo cerchio, prima di fossi e steccati, poi di mura’. “Negli anni di Cristo MLXXVIII […] cominciarono i Fiorentini le nuove mura, cominciando dallaContinua a leggere ->

Nella cupolina della sagrestia vecchia della Basilica di San Lorenzo, si trova un’interessante immagine astronomica che rappresenta il cielo di Firenze del luglio 1442: l’estrema precisione dei dettagli fa supporre che l’autore si fosse avvalso dei suggerimenti di un astronomo, forse Paolo dal Pozzo Toscanelli, amico di Filippo Brunelleschi.Continua a leggere ->

Il nucleo più antico del palazzo, noto come “palazzo Marescotti”, apparteneva alla famiglia Marescotti, ghibellina, e risale al XII secolo. Progressivamente l’edificio andò ingrandendosi inglobando altri edifici adiacenti. Entro la prima metà del Trecento, all’apice della fortuna economica e sociale cittadina, l’edificio aveva raggiunto le dimensioni attuali. Tra il DueContinua a leggere ->