Cosimo I, secondo un disegno sistematico commisurato alle particolari condizioni dello Stato Toscano esposto ai frequenti passaggi di truppe e, minacciato di dentro dal banditismo e dai fuoriusciti fiorentini, avviò una sorprendente attività edilizio-militare: Intraprese la realizzazione di nuovi presidi costruendo fortezze a Siena, ad Arezzo, a Sansepolcro e aContinua a leggere ->

Il contesto culturale in cui l’Accademia si trovò ad operare era allora fortemente segnato dal platonismo, rinato in Italia verso la fine del XIV secolo, attraverso l’umanesimo. Fu in particolare l’istituzione di cattedre di greco nelle principali università, dovuta a diversi episodi come la provvisoria riunificazione tra le Chiese d’OrienteContinua a leggere ->

Il castello di Cotone si presenta come un insediamento sotto forma di ruderi, delimitato dai resti di una cinta muraria dalla caratteristica forma insolitamente triangolare; le notevoli dimensioni dell’area sono simili a quelle dei principali borghi della provincia di Grosseto. In corrispondenza del lato orientale della cinta muraria triangolare, sonoContinua a leggere ->

Le Colonne della Sabatina, che costituiscono i ruderi dell’antico castello medievale, sorgono sull’omonimo colle, altura situata nelle vicinanze della fattoria della Sabatina, antica casa rurale di tipologia aziendale appartenuta in passato alla famiglia senese dei Sergardi. I ruderi si presentano come due possenti colonne a sezione quadrangolare completamente rivestite inContinua a leggere ->

Nel 1787 fu nominato il primo gonfaloniere della Comunità civica di Siena, come da regolamento del 29 agosto 1786. Il gonfaloniere aveva incarico annuale e faceva parte dell’organo detto Magistrato comunitativo insieme a undici priori, a fianco del Consiglio generale. Tale ordinamento rimase in vigore fino all’Unità d’Italia, eccetto laContinua a leggere ->

La strage di San Polo viene ricordata ogni anno ad Arezzo attraverso celebrazioni organizzate da Comune e Provincia di Arezzo, Confederazione provinciale fra le associazioni combattentistiche, Comitato di coordinamento fra le associazioni d’arma e Istituto storico aretino della Resistenza e dell’età contemporanea. La strage fu compiuta dal 274º reggimento corazzatoContinua a leggere ->

Nella città toscana di Siena, si chiamano terzi ognuna delle tre suddivisioni storiche della città all’interno delle mura medievali. Essi sono: il Terzo di Camollìa, il Terzo di Città e il Terzo di San Martino. All’interno dei terzi si inseriscono le varie contrade. Mentre il Terzo di Città si sviluppòContinua a leggere ->