[FIRENZE] L’ISTITUTO D’ARTE DI PORTA ROMANA

L’Istituto d’arte di Firenze, inaugurato nel 1869 come scuola di intaglio , fu convertito nel 1880 in una scuola di commercio per le arti decorative e divenne nel 1919 un istituto industriale e artistico. Dal 1924, l’Istituto è situato nei locali che ospitavano le scuderie reali del palazzo di Palazzo Pitti , molto vicino alla LEGGI ARTICOLO

Pisa. Chiesa della Spina, via le barriere architettoniche

Il tempio, eretto nel 1230 dalla famiglia Gualandi, si chiamava in origine Santa Maria di Pontenovo, per via del ponte che collegava via Sant’Antonio a via Santa Maria, crollato poi nel XV secolo. Il nome Spina deriva dal fatto che conservava una spina che avrebbe fatto parte della corona indossata da Gesù alla sua crocifissione LEGGI ARTICOLO

[Prato – Vernio] Mumat museo delle macchine tessili

Il Mumat, museo delle macchine tessili (ex fabbrica Meucci), illustra la storia recente della Val di Bisenzio e del suo passato industriale tessile, dei suoi luoghi ricchi di esempi di archeologia industriale e soprattutto del metodo di riciclo degli stracci che hanno fatto grande la città di Prato. Si possono ammirare strumenti e macchine tessili LEGGI ARTICOLO

[Firenze] Palazzo Vecchio, al via il restauro della Sala degli Elementi

La complessa opera di restauro della maestosa Sala degli Elementi, al terzo piano del museo di Palazzo Vecchio, è iniziata e durerà 500 giorni; il costo è di 475 mila euro. Il Quartiere degli Elementi consiste in cinque grandi stanze e due loggiati. Cosimo I ne commissionò originariamente la realizzazione a Battista del Tasso ma LEGGI ARTICOLO

[Firenze] Giardino delle scuderie reali e pagliere

Il giardino delle Scuderie RealiIl complesso della Fabbrica delle Scuderie Reali, fu realizzato nel periodo di Firenze capitale, tra il 1866 e il 1869, in relazione alla necessità per la corte di disporre di scuderie più ampie di quelle esistenti in città, in grado di accogliere i cavalli e i quartieri del personale di servizio. LEGGI ARTICOLO