OSJ, 1 ottobre 1976 venne eletto il 73° Gran Maestro

Una breve premessa storica: Il 1° settembre 1913, il Sovrano Consiglio dell’Ordine riunitosi al Waldorf Astoria eleggeva il 71° Gran Maestro dell’Ordine e Gran Priore d’Europa e d’America, Granduca Alessandro Michajlovic. Il Granduca, con l’assenso imperiale, accettava l’elezione. Fu dopo gli avvenimenti della Rivoluzione bolscevica del 1917 che molti appartenenti all’Ordine, accolti negli Stati Uniti, si prodigarono per dare nuovo impulso al Gran Priorato Russo, ricostituito nel 1928, sotto lo stesso Granduca Alessandro e poi retto dal P.pe Serge Trubetzkoi.

La Real Casa d’Aragona, che da sempre aveva dato all’Ordine eminentissimi Gran Maestri, aveva nel frattempo, attraverso la persona di Don Francesco Paternò Castello, confermato la sua protezione all’Ordine.

Grazie all’impegno del Segretario di Stato dell’Ordine, col. Pichel, Charles Habib Malik (già Presidente dell’Assemblea Generale dell’ONU, Presidente del Consiglio di Sicurezza dell’ONU, della Commissione per i diritti umani e ministro degli Esteri del Libano ), al Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme ¬ Cavalieri di Malta, in data 3 febbraio 1961 venne accordato lo status di Membro Osservatore all’Assemblea delle Nazioni Unite a New York.

Tuttavia l’Ordine rinunciò a tale riconoscimento in quanto stato Sovrano, pretendendo di vedersi riconosciuto lo status di Membro Effettivo dell’Assemblea.

Nel 1976 con l’elezione del 73° Gran Maestro S.A.R. , il Principe Don Roberto II Paternò Castello di Carcaci Ayerbe-Aragona, riportò la sede dell’Ordine a Malta.

Don Roberto Paternò è erede legittimo della Casa Reale Ayerbe-Aragona del Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – Cavalieri di Malta.

Nel dicembre 2006, S.A.R. il Principe Don Roberto, per ragioni di salute, ha trasmesso la Gran Maestranza dell’Ordine al Principe Don Thorbjorn Paternò Castello Guttadauro di Valencia d’Ayerbe d’Aragona dei Duchi di Carcaci e dei Principi d’Emmanuel.

Fonte

.^.

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 14 maggio 2013. Filed under ARCHIVIO, CULTURA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login