La Porta a Lucca è una delle porte delle mura di Pisa, dalla quale prende il nome l’omonimo quartiere residenziale abitato da circa 20.000 abitanti. La porta, aperta dai fiorentini durante il loro dominio nella seconda metà del XVI secolo, andava a sostituire la vicina e prestigiosa Porta del Parlascio, la quale fu chiusa da un bastione.

Si trova a nord della città, in prossimità di via Contessa Matilde e la S.S. del Brennero che conduce a Lucca. Con una nuova porta monumentale l’antica arcata medievale fu nel Seicento arricchita da una doppia cornice in pietra arenaria, oggi ormai consunta e infranta in più punti, a bugne anche nella ghiera.

Al di sotto della porta passa una strada asfaltata, che accresce il disagio conservativo della struttura. Al di fuori alcune strutture moderne. Dalla Porta a Lucca si accede alla piazza dei Bagni di Nerone, con l’antico rudere romano di grande importanza.

Fra il 1928 e il 1952 la porta venne attraversata dai binari della rete tranviaria di Pisa.

Nel quartiere sono situati lo Stadio Arena Garibaldi – Romeo Anconetani, in cui gioca l’A.C. Pisa 1909; il Centro Addestramento Paracadutisti (CAPAR, già Scuola Militare di Paracadutismo, SMIPAR) della Brigata paracadutisti “Folgore”; il Centro Universitario Sportivo, CUS Pisa.

Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.