Pulizia delle strade, arriva lo scout speed

 

Lo scout speed scende in campo per la pulizia delle strade. Il dispositivo, già utilizzato dalla Polizia Municipale in particolar modo contro le doppie file, verrà usato anche per multare le auto in sosta nelle strade interessate dalla pulizia mensile e andrà a integrare il servizio di sanzioni già in funzione.

La decisione arriva dopo la constatazione e le segnalazioni riguardo agli ancora molti i cittadini che non spostano i veicoli in sosta rendendo impossibile una efficace pulizia di strade e caditoie. Si invita quindi i cittadini a prestare attenzione ai cartelli e rimuovere la macchina perché lo scout speed non lascia il verbale ma la multa viene fatta e arriva direttamente a casa.

Lo Scout Speed è l’ultimo ritrovato in campo di autovelox e, sicuramente, uno dei più insidiosi per due ragioni: la prima è che non sono previsti obblighi di segnalazione preventiva nei confronti degli automobilisti, che pertanto non troveranno più il consueto cartello, ai margini della strada, con cui li si avverte della possibilità di controllo elettronico della velocità; dall’altro tali apparecchi vengono nascosti dentro un’auto della polizia in movimento, e quindi del tutto invisibili e imprevedibili: il che impedisce le classiche manovre del “frena e riaccelera” non appena si vede la postazione sul margine destro della strada.

Lo Scout Speed è in grado di rilevare la velocità non solo di giorno, ma anche di notte, grazie a un particolare sistema a infrarossi.

A Firenze è già partito l’utilizzo dello Scout Speed anche per rilevare la mancata copertura assicurativa e l’omessa revisione periodica, ma in questo caso ci deve essere una seconda pattuglia pronta a fermare l’automobile poiché per la contravvenzione automatica tali apparecchi devono ancora ricevere l’omologazione ministeriale.

fonte

.:.

Nota di approfondimento:
http://it.blastingnews.com/cronaca/2016/10/scout-speed-le-multe-sono-nulle-se-la-contestazione-non-e-immediata-001167715.html

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 26 giugno 2017. Filed under ARCHIVIO, CRONACA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login