RUSSIA, STORIA DELL’ORDINE DI MALTA

RUSSIA, STORIA DELL’ORDINE DI MALTA

Nel 1798, dopo la conquista di Malta da parte delle forze napoleoniche, la Russia aprì ai cavalieri dell’Ordine una rinnovata prospettiva di esistenza nonostante la congiuntura politica delicata, quale era quella europea dopo la bufera della rivoluzione francese. La ricerca storica su questo tema è stata facilitata dai cambiamenti politici avvenuti in Russia dopo la caduta del comunismo. Infatti, all’inizio degli anni ’90 del XX secolo sono divenuti accessibili i documenti d’archivio che hanno permesso di fare luce su molti aspetti sconosciuti della storia delle relazioni tra l’Impero Russo e l’Ordine di Malta.
I documenti relativi ai rapporti russo-maltesi sono conservati nell’Archivio Russo Statale degli Atti Antichi (RGADA). Il fondo n. 8 relativo a Malta si chiama “L’Ordine Sovrano di San Giovanni di Gerusalemme”. Il fondo contiene più di 14 mila fogli. Questi documenti sono stati pubblicati nelle seguenti edizioni: Dokumenty Deržavnogo Ordena Svjatogo Ioanna Ierusalimskogo v Rossijskom Gosudarstvennom arhive Drevnih aktov [Documenti dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme nell’Archivio Statale degli Atti Antichi], a cura di Vladimir Zaharov, Russkaja Panorama, Moskva 2002; Sbornik Russkogo istoričeskogo obščestva. 9 T. Mal’tijskij Orden i Rossija [Raccolta della società storica russa. In 9 tomi.
L’Ordine di Malta e la Russia], a cura di Vladimir Zaharov, Russkaja Panorama, Moskva 2003.

Fonte: KALEIDO EDITRICE

Lascia un commento