Scuola italiana. Un disastro!

Studenti italiani penultimi, in Europa, per la capacita’ di comprensione di un testo, penultimi nelle cognizioni scientifiche e terz’ultimi in quelle matematiche.
E’ l’amara verita’ rilevata da “Il Programma per la valutazione internazionale dell’allievo” (1), una indagine internazionale, promossa dall’OCSE, nata con lo scopo di valutare, con periodicità triennale, il livello di istruzione degli adolescenti dei principali paesi industrializzati.

Eppure, dai dati risulta che gli studenti italiani passino molto piu’ tempo sui libri dei loro coetanei europei.
E’ un problema dei docenti, certamente, e della politica scolastica: ti pago poco e rendi poco. Cosi’, si creano degli ignoranti che credono a tutto cio’ che viene propalato sui media, sociali e non. Ingenui che credono alla notizia della produzione della fragola-pesce (Report) o del pomodoro-merluzzo (celebre uno spettacolo di Beppe Grillo) e che avranno difficolta’ ad inserirsi nel mondo lavorativo.

Se non si mette mano al “sistema scuola” difficilmente il nostro Paese avra’ un futuro migliore.

(1) http://www.oecd.org/education/singapore-tops-latest-oecd-pisa-global-education-survey.htm

Primo Mastrantoni, segretario Aduc

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.