Siena, Forte di Santa Barbara

La Fortezza Medicea, edificata in origine con una forma a “L”, fu successivamente trasformata nella struttura a quadrilatero come oggi si presenta. Su ogni angolo del forte, costruito in laterizi, si ergono imponenti bastioni cuneiformi, su tre dei quali è affisso lo stemma mediceo in travertino, sovrastante una testa di leone; sul bastione rivolto a sud, invece, è rimasta la sola testa di leone.

La fortezza presenta notevoli dimensioni: il quadrilatero interno è lungo circa 180 metri e largo 125, mentre gli spigoli più esterni dei bastioni descrivono un quadrilatero esterno di circa 200 metri di larghezza e 270 di lunghezza. L’intero perimetro esterno della fortezza misura circa 1.500 metri.

L’ingresso della Fortezza si trova sul lato di nord-est, in prossimità dei giardini della Lizza. All’interno, lungo la sommità delle mura, corrono ampi passaggi, muniti di alberi e panchine. Al centro, nella spianata, è stata realizzata una struttura a forma di anfiteatro, al fine di ospitare gli spettacoli estivi all’aperto.

Al suo esterno, la fortezza è affiancata a est dallo Stadio Franchi e a nord dai giardini della Lizza. Lungo il lato di sud-ovest, sorgono i giardini della fortezza. A fianco del lato di sud-est, rivolto verso il centro storico cittadino, è stata eretta una statua raffigurante santa Caterina da Siena.

La Fortezza Medicea senese fu smilitarizzata solo sul finire del XVIII secolo, dal granduca Pietro Leopoldo. Da quel momento, entrò a far parte dei luoghi della vita pubblica senese.

Nel 1937, a seguito di lavori di restauro, la fortezza fu trasformata in giardino pubblico, come è tutt’oggi. Il forte senese ospita, altresì, un’enoteca, mostre, nonché manifestazioni di vario tipo, tra cui i concerti organizzati dall’associazione Siena Jazz, che ha nella fortezza la propria sede operativa.

Wikipedia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.