Siria, giornalista americano freelance rapito

Siria, giornalista americano freelance rapito

james_foley

La notizia non è recente, ma riteniamo ricordarla. James Foley, 39 anni, esperto reporter di guerra che ha coperto diversi conflitti, è scomparso il 22 novembre 2012 nella città di Taftanaz prelevato da quattro uomini, che in seguito hanno rilasciato il suo autista e il suo interprete. Foley viaggiava anche un altro giornalista, anche lui scomparso, del quale non è stata diffusa l’identità. Ad oggi, 8 gennaio 2013, non si sa nulla. Il giornalista freelance americano nei mesi passati ha collaborato con l’afp ed ha fornito all’agenzia di stampa France-Presse reportage video sulla guerra in Siria; lavora anche per il GlobalPost, un sito americano specializzato nell’informazione internazionale e delle grandi questioni americane. Da recente c’è un appello del padre per la sua liberazione: “Vogliamo riavere a casa Jim sano e salvo, e chiediamo di parlare con lui per sapere se sta bene”. Lo scorso anno Foley era stato rapito e rilasciato dopo sei settimane dai militari di Muammar Gheddafi, mentre seguiva le rivolte in Libia.

fonte

Lascia un commento