Nigeria, Eni: taglio produzione di 50 mila barili al giorno.

L’Eni ha annunciato oggi, un taglio alla produzione dei pozzi nel Delta del Niger, il cuore petrolifero della Nigeria. È già successo pochi giorni fa. Infatti si tratta di un altro taglio alla produzione, giustificato dall’amministratore delegato della multinazionale italiana Paolo Scaroni, come clausola di “forza maggiore”. Il taglio di oggi, inciderà quasi un terzo LEGGI ARTICOLO

Artico, Produzione petrolio: attivato primo impianto

Il primo impianto petrolifero entra in produzione nell’Artico, nel mare di Barents. Le stime parlano di un giacimento che contiene riserve pari a 180mila di barili e permetterà una produzione giornaliera di 100mila barili al giorno, 65mila dei quali in quota di una azienda Italiana. 

CONGO, PROGETTI ENI: IN PERICOLO LE FORESTE

In un rapporto reso pubblico il 10 Novembre, durante un incontro tenutosi a Milano, dal titolo Energy Futures? Eni’s Investments in tar sands and palm oil in the Congo Basin, i gruppi della società civile sostengono che, tali investimenti devono essere considerati ad alto rischio sia da parte dell’Eni che da parte di qualsiasi altra LEGGI ARTICOLO

Nigeria, Eni costretta a dichiarare “stato di forza maggiore”

Gli ultimi attacchi del Movimento del Mend in Nigeria, hanno fatto scattare per l’Eni, la clausola di ”forza maggiore” su alcune consegne di petrolio, dal paese africano. La clausola di forza maggiore viene prevista nei contratti di fornitura quando si rende impossibile ottemperare agli obblighi contrattuali per cause gravi ed indipendenti dalla volontà dell’operatore petrolifero LEGGI ARTICOLO