[Europa] Le “no-go zones”, fantasia o realtà?

Le “no-go zones” sono quartieri musulmani che sono off-limits per i non musulmani per il disordine, l’anarchia e l’insicurezza in queste aree. Le autorità del paese ospitante hanno effettivamente perso il controllo su molte “no-go zones” e, spesso, sono incapaci o non vogliono fornire aiuti pubblici essenziali, come la polizia, i vigili del fuoco, le LEGGI ARTICOLO

Parigi, Narcosala: Un mese dopo apertura; i primi dati

Il Sindaco di Parigi ha fornito i primi dati sulla frequenza della narcosala (SCMR) che e’ stata aperta un mese fa nel X arrondissement della capitale. Alcuni striscioni e cartelli con scritto “No alla narcosala in un quartiere residenziale”, sono ancora su alcune finestre di palazzi della rue Ambroise-Paré, nel quartiere della Gare du Nord LEGGI ARTICOLO

Francia, Cartello aziende cosmetiche

(Riproponiamo l’articolo a richiesta elevata utenti donne). Una sanzione record di circa un miliardo di euro e’ stata confermata, il 27 ottobre 2016, dalla Corte d’Appello di Parigi per sanzionare alcuni produttori di prodotti di igiene e di maquillage, colpevoli di aver fatto cartello per due anni. La Corte ha confermato quasi integralmente la decisione LEGGI ARTICOLO

Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – Cavalieri di Malta OSJ (Compendio Storico. Alcune note sull’origine)

Le imprese dei Cavalieri dei Sovrano Ordine di San Giovanni di Gerusalemme – Cavalieri di Malta rappresentano a tutt’oggi una delle pagine di più fulgido esempio di coraggio e devozione della storia. Tutto ebbe inizio all’incirca nel 1048, quando il Venerabile Gerardo partì da Amalfi con altri confratelli per recarsi in Terra Santa a portare LEGGI ARTICOLO

Francia, Reattori nucleari sotto controllo

Pierre-Franck Chevet, presidente dell’Asn (Autorità della sicurezza nucleare), ha affermato che la situazione è molto preoccupante sui reattori nucleari, di cui 21 da Settembre 2016 sono stati chiusi in via precauzionale. “Attualmente – dice Chevet – 12 reattori sono fermi o stanno per essere fermati, per controllare che l’eccesso di carbonio scoperto nell’acciaio non alteri LEGGI ARTICOLO