Il granduca Pietro Leopoldo di Lorena, il 28 luglio del 1777, con motu proprio, soppresse l’Opera di San Giovanni Battista e la accorpò a quella di Santa Maria del Fiore. La decisione rientrava nel più ampio alveo delle riforme che il sovrano “illuminato” attuò nel segno di una modernizzazione delloContinua a leggere ->

L’emanazione del cosiddetto Codice leopoldino si inserisce nel quadro dell’intensa opera di riforme messa in cantiere da Pietro Leopoldo (granduca di Toscana dal 1765 al 1790, poi imperatore d’Austria dal 1790 al 1792), il primo degli Asburgo-Lorena a risiedere stabilmente a Firenze. Pietro Leopoldo, seguace del giurista austriaco di origineContinua a leggere ->

L’Accademia del disegno, fondata da Cosimo I de’ Medici, il 13 gennaio 1563, su consiglio dell’architetto aretino Giorgio Vasari e con la collaborazione dello spedalingo degli innocenti Vincenzio Borghini, fu inizialmente denominata “Accademia e compagnia dell’arte del disegno” in quanto suddivisa in due branche operative differenziate. Mentre la Compagnia eraContinua a leggere ->

Il castello di Cotone si presenta come un insediamento sotto forma di ruderi, delimitato dai resti di una cinta muraria dalla caratteristica forma insolitamente triangolare; le notevoli dimensioni dell’area sono simili a quelle dei principali borghi della provincia di Grosseto. In corrispondenza del lato orientale della cinta muraria triangolare, sonoContinua a leggere ->

La statua di Cosimo I de’ Medici di Pisa si trova in piazza dei Cavalieri, davanti al palazzo dei Cavalieri. Fu commissionata allo scultore Pietro Francavilla dal Granduca Ferdinando I nel 1596. Il monumento intendeva celebrare il padre di Ferdinando quale primo gran maestro dell’Ordine dei cavalieri di Santo Stefano.Continua a leggere ->

Nel 1847 la Toscana è completamente unificata con l’entrata del Ducato di Lucca nel Granducato di Toscana a non molti anni dall’Unificazione col Regno d’Italia. Nei giorni 11-12 marzo 1860 fu celebrato un plebiscito, che confermò l’unione della Toscana alla monarchia costituzionale di Vittorio Emanuele II. I risultati del votoContinua a leggere ->

La famiglia Medici continuò a regnare sopra la Toscana ininterrottamente fino al 1737. L’ultimo granduca della famiglia fu Gian Gastone de’ Medici che non ebbe eredi, mentre l’ultima della famiglia, Anna Maria Luisa, elettrice Palatina, si occupò del Granducato dalla morte del fratello e riuscì grazie alla sua lungimiranza aContinua a leggere ->

Pagina 1 di 212