Oremus et pro perfidis Judaeis

Oremus et pro perfidis Judaeis è una locuzione latina, presente dal VI secolo fino al XX secolo nella liturgia cattolica del Venerdì santo, con la quale i cristiani pregavano per la conversione dei giudei. La traduzione è controversa: potrebbe significare tanto Preghiamo anche per i perfidi giudei quanto Preghiamo anche per i giudei increduli, come LEGGI ARTICOLO

Gli Ordini religioso-militari e la crisi delle Crociate

L’Antico Testamento è permeato da spirito bellicoso, Dio è il Signore degli Eserciti (Adonai sevaoth) e la guerra è presentata come guerra del Signore da numerosi profeti (Isaia, Geremia, etc.). Le guerre sante sono finalizzate allo sterminio dei pagani, con i loro idoli e i loro abomini, affinché venga sterminato chiunque tenti al peccato e all’infedeltà a Dio LEGGI ARTICOLO

Priorato Gerosolimitano

Il Priorato Gerosolimitano (da Gerusalemme) è un antico ordine religioso cavalleresco, nato nel periodo delle crociate lanciate dalla Chiesa cattolica per liberare il Santo Sepolcro dal controllo dell’Islam. L’ordine cavalleresco dei Gerosolimitani racchiudeva i Cristiani Cavalieri (monaci benedettini che avevano impugnato le armi) e i Cavalieri Cristiani (soldati che diventavano religiosi: Cavalieri San Giovanni di LEGGI ARTICOLO

LA STORIA DEI SAMURAI CRISTIANI

Nel 1563 Omura Sumitada, un daimyo di Kyushu, uno dei potenti signori della guerra che all’epoca controllavano l’arcipelago giapponese, temendo la minaccia degli avversari, sempre più prossimi ai propri territori, adottò la religione cristiana e offrì agli occidentali il porto di Nagasaki come base per il loro commercio. La fortezza, affacciata sull’omonima baia, lungo l’estremità LEGGI ARTICOLO