Ogni giorno apprendiamo della chiusura di un quotidiano o di un gruppo editoriale. Diminuiscono gli introiti pubblicitari, calano i lettori, c’è la crisi, si dice. E in Cina? Intanto, giusto per dare una misura, secondo quanto riportato tempo fa dal New York Times, una pagina di pubblicità su Esquire in versione cinese, costa circa 20mila […]Continua a leggere ->

È dell’altro giorno la notizia che il governo turco ha lanciato investigazioni che interessano potenzialmente 5 milioni di messaggi inviati su twitter durante le tre settimane di manifestazioni antigovernative. Il numero due del partito islamico Akp del premier Recep Tayyip Erdogan, Huseyin Celik, aveva già indicato che 105 siti e 262 account twitter sono sotto inchiesta. Non […]

The post Turchia: social media e mainstream agiscono insieme appeared first on EJO – European Journalism Observatory.

Continua a leggere ->

Il 2011 “resterà nella storia come un anno di una violenza senza precedenti” contro i blogger e i cittadini attivi in Rete, con la morte di cinque di loro e oltre 200 arresti, spiega Reporter Sans Frontieres in occasione della “Giornata Mondiale contro la Cyber Censura”. RSF ha realizzato un report sul controllo di Internet […]Continua a leggere ->

Con i suoi 28 milioni di internauti, pari al 30% della popolazione complessiva, le Filippine sono da sempre state tra le prime venti nazioni al mondo nell’uso di Internet. Un primato che si manifestava anche nel tasso di libertà della Rete che quest’anno aveva fatto valere al paese asiatico la definizione di “libero” nel più […]Continua a leggere ->

Pagina 1 di 11