Un pò di storia: quando il PAPA non c’era

Gli Atti degli Apostoli ci raccontano che, le comunità cristiane eleggevano democraticamente i propri anziani o presbiteri (Atti 14:23), i quali non erano quindi ordinati dai vescovi e, tra l’altro, non vivevano delle offerte dei fedeli, né erano stipendiati dalla Chiesa, ma avevano un “normale” lavoro.

Vaticano, Droga: ricucire strappo diplomatico con Messico

“La Segreteria di Stato vaticana ha consegnato una Nota all’ambasciatore del Messico presso la Santa Sede in cui chiarisce che con la espressione ‘evitare la messicanizzazione’ il Papa non intendeva assolutamente ferire i sentimenti del popolo messicano, che ama molto, né misconoscere l’impegno del governo messicano nel combattere il narcotraffico”.

Russia, L’ordine di Malta e gli Zar

Paolo I di Russia restò solidale con i Cavalieri di Malta. Due mesi dopo la sua intronizzazione (1796) tra la Russia e il Sovrano Ordine di Malta venne firmato un accordo, in conformità al quale il Gran Priorato di Polonia entrava a far parte del Gran Priorato di Russia. L’ambasciatore dell’Ordine in Russia diventò il LEGGI ARTICOLO

San Francisco de Jasso Azpilcueta Atondo y Aznares de Javier

Francesco Saverio (Javier, 7 aprile 1506 – isola di Sancian, 3 dicembre 1552), è stato un gesuita e missionario spagnolo, proclamato santo nel 1622 da papa Gregorio XV; il suo culto è ammesso anche dalla Chiesa anglicana. Era nato in una famiglia nobile di Javier (in Navarra) nel 1505. I beni della famiglia erano stati LEGGI ARTICOLO

Siria, la diplomazia del Papa si muove per bloccare la guerra

La diplomazia del Papa (Vaticano) si muove e tra una settimana dovrebbe inviare una delegazione a Damasco, composta da tre cardinali (il francese Tauran, veterano di missioni difficili, titolare del dicastero dei rapporti con l’Islam; l’americano Dolan), tre arcivescovi (il colombiano Mutis, l’asiatico Nguyen Nang e il ministro degli Esteri, Mamberti). Insieme a loro ci LEGGI ARTICOLO