La storia dei Cazari

I Cazari (o anche K(h)azari o più raramente Khazary) (ebraico sing. Kuzar כוזרי plur. Kuzarim כוזרים; turco sing. Hazar plur. Hazarlar; russo sing. Хазарин plur. Хазары; tataro sing Xäzär plur. Xäzärlär; greco Χαζάροι/Χάζαροι; persiano خزر Khazar; latino Gazari o Cosri) sono una confederazione di popolazioni turche seminomadi originarie delle steppe dell’Asia Centrale in cui confluirono LEGGI ARTICOLO

Ḥasan-i Ṣabbāḥ

Ḥasan-i Ṣabbāḥ [1] (in persiano بن صباح o حسن صباح ) (Qom, circa 1034 – Alamūt, 1124) è stato un religioso persiano, capo carismatico dei Nizariti, una setta sciita ismailita conosciuta anche sotto il nome di Assassini (Hašīšiyyūn). Ḥasan nacque a Qom, in Persia, da una famiglia sciita, ma crebbe a Rayy, presso Teheran. A LEGGI ARTICOLO

Nizariti

I Nizariti, conosciuti anche come Setta degli Assassini oppure semplicemente Assassini (dall’arabo al-Hašīšiyyūn) furono una setta militante ismailita attiva fra l’VIII e il XIV secolo in Medio Oriente. L’apice della loro attività lo si ebbe in Persia e in Siria a partire dall’XI secolo, in seguito ad un’importante scissione della corrente ismailita avvenuta nel 1094 LEGGI ARTICOLO