Nigeria, Eni: taglio produzione di 50 mila barili al giorno.

L’Eni ha annunciato oggi, un taglio alla produzione dei pozzi nel Delta del Niger, il cuore petrolifero della Nigeria. È già successo pochi giorni fa. Infatti si tratta di un altro taglio alla produzione, giustificato dall’amministratore delegato della multinazionale italiana Paolo Scaroni, come clausola di “forza maggiore”. Il taglio di oggi, inciderà quasi un terzo LEGGI ARTICOLO

Artico, Produzione petrolio: attivato primo impianto

Il primo impianto petrolifero entra in produzione nell’Artico, nel mare di Barents. Le stime parlano di un giacimento che contiene riserve pari a 180mila di barili e permetterà una produzione giornaliera di 100mila barili al giorno, 65mila dei quali in quota di una azienda Italiana. 

World, Petrolio: Cambiano le strategie territoriali

Il Brasile ha costruito il suo primo sottomarino atomico per difendere i suoi giacimenti di petrolio off-shore. Nel paese d’Israele, tra Gerusalemme e Bethlemme, si trova lo Shfela basin, accreditato di 250 miliardi di barili di ricchezza. Nelle praterie sconfinate del North Dakota si producono ogni giorno ben 400.000 barili di petrolio. Fonte

Libia, Petrolio: BP inizierà ad ottobre trivellazioni

La BP, grazie ad un accordo di due anni fa col governo libico, scaverà cinque pozzi su fondali profondi fino a 1.700 metri (quello del golfo del messico era ad una profondità di 1500 metri). Le trivellazioni sono nelle acque della Libia, nel Golfo della Sirte, di fronte alle coste siciliane. Lo rivela il Wall LEGGI ARTICOLO

Il petrolio rincara e la benzina vola

È il caso di dire: ci risiamo. Il petrolio rincara e la benzina vola. E così, anche questa volta con il greggio salito sopra i 61 dollari al barile, i distributori non hanno perso tempo e hanno subito ritoccato all’insù i loro listini. E così, la verde in molti impianti ha già sfiorato quota 1,3 LEGGI ARTICOLO