Firenze, Le Arti nel Trecento

Agli inizi del Trecento Firenze intraprese un’intensa politica di espansione verso il contado, ai danni dei signori feudali che vivevano nei territori circostanti. Al suo interno, invece, il clima politico si fece sempre più rovente; infatti, dopo l’entrata in vigore degli Ordinamenti, che avrebbero dovuto consegnare stabilmente il governo nelle mani dell’oligarchia guelfa, i magnati, LEGGI ARTICOLO

[Firenze] Palazzo Giandonati e Canacci

I Canacci furono una famiglia di abili mercanti, che costruì il proprio palazzo nella seconda metà del Quattrocento quale traguardo di un raggiunto successo economico. Il palazzo si presenta con una pianta complessa, con il corpo principale composto da una lunga facciata a tre piani, che sfuma nello stretto chiasso di San Biagio. Vi si LEGGI ARTICOLO

Toscana, Lavoro: AAA cercasi tuttofare senza pretese

Non sono solo gli eritrei a gestire le case della buona borghesia fiorentina. Anche filippine e capoverdiane. Donne soprattutto, ma anche uomini, Talvolta in coppia, lei domestica e cuoca, lui autista e giardiniere. Le condizioni di lavoro in genere sono durissime. Il contratto di lavoro parla di 10 ore giornaliere, ma il più delle volte LEGGI ARTICOLO