Dichiarata dall’UNESCO Patrimonio mondiale dell’Umanità nel 2013, la villa fu edificata nel 1556 per iniziativa di Cosimo I come residenza di caccia e presidio territoriale nei pressi del Padule di Fucecchio, una zona umida particolarmente ricca di fauna. Il progetto dell’edificio, caratterizzato dalle due peculiari rampe d’accesso “a scalera” inContinua a leggere ->

Le targhe fiorentine al tempo del Medioevo, più curiose che abbiamo selezionato, sono le seguenti: quelle che vietano i giochi d’azzardo o i giochi “strepitosi” (rumorosi), come le “pallottole” (antesignano delle bocce), la “pilotta”, la “ruzzola” o le “piastrelle” (in piazza del Giglio, in via dei Mori, nel vicolo deiContinua a leggere ->

Brunelleschi stesso realizzò lo Spedale degli Innocenti, primo edificio realizzato in base ai dettami dell’architettura classica, la Cappella Brabadori in Santa Felicita, il Palagio di Parte Guelfa, la ristrutturazione della Chiesa di San Lorenzo, con la realizzazione della Sagrestia Vecchia, la Cappella de’ Pazzi in Santa Croce, la Rotonda degliContinua a leggere ->

Il tunnel di sotto attraversamento si farà e il ruolo centrale di Santa Maria Novella è confermato. È quanto emerge dall’aggiornamento sul nodo ferroviario di Firenze illustrato in Aula dall’assessore regionale ai trasporti, V.C. Nella comunicazione depositata agli atti si dà conto di una “idea progettuale condivisa”, scaturita dall’incontro, avvenutoContinua a leggere ->

Il Cappellone degli Spagnoli nacque come sala capitolare del convento di Santa Maria Novella su progetto di Fra Jacopo Talenti intorno nel 1345. Fu finanziato da Buonamico de’ Guidalotti la cui lastra tombale è visibile ai piedi dell’altare della sala. Le storie narrate sulle pareti includono la Passione, San PietroContinua a leggere ->

Pagina 1 di 11