Le prime testimonianze dell’abitato di Pontassieve risalgono al medioevo quando la repubblica fiorentina costruì il castello di Sant’Angelo sulla vie di collegamento con la Romagna e il Casentino. La costruzione del ponte mediceo sul fiume Sieve determinò successivamente il nuovo nome della località. Fu un importante centro agricolo, soprattutto vinicoloContinua a leggere ->

L’empolese valdelsa come area peculiare e meritevole di un’autonoma promozione turistica all’interno della regione Toscana. E’ quanto emerge dal nuovo Testo Unico deliberato dal consiglio regionale della toscana che, fra le altre cose, definisce 28 nuovi ambiti per i quali saranno direttamente i comuni a gestire l’informazione e l’accoglienza turistica,Continua a leggere ->

L’olivo potrebbe tranquillamente essere il simbolo di questa storica via che è in pratica l’antica Cassia Vetus, realizzata dai romani per collegare Arezzo con Fiesole. L’itinerario si svolge prevalentemente su strada asfaltata con il più orientale tra i percorsi transappenninici che si svolgevano nel contado fiorentino: Dicomano, San Godenzo l’AlpeContinua a leggere ->

Arcidosso sorge alle pendici del versante occidentale dal monte Amiata, ai margini dei grandi boschi che salgono sino alla vetta del monte. Per la sua vastità, il territorio comunale appare caratterizzato da aree molto varie tra di loro: si va dalla parte alta della montagna (1.600 metri circa) alle vallateContinua a leggere ->

Dopo il Sacco di Roma del 1527 la maggior parte dei pittori che si trovavano nella capitale pontificia fuggirono. Erano gli artefici dello stile clementino (da papa Clemente VII), un linguaggio raffinatissimo che, allontanandosi progressivamente dalla lezione di Raffaello, è alla ricerca di virtuosismi sempre nuovi in una continua sperimentazione.Continua a leggere ->

Il peso politico delle arti risultava già ridimensionato nel Quattrocento durante la signoria medicea; dopo la scoperta delle Americhe le nuove rotte commerciali misero in crisi il sistema corporativo che si avviò verso un lento declino. L’assedio di Carlo V nel 1530 prosciugò letteralmente le casse delle Arti, che perContinua a leggere ->

Il territorio del comune di Lamporecchio si estende per 22,17 km in collina e pianura, dalle pendici occidentali del Montalbano al padule di Fucecchio. Abitato fin dall’epoca romana, ebbe origine da un antico feudo; esso venne incorporata nel 1774 alla comunità e podesteria di Serravalle, staccandosene nel 1810 per unirsiContinua a leggere ->

Le quattordici corporazioni dette Arti Minori, cominciarono a costituirsi separatamente e ciascuna con un proprio statuto solo dopo la metà del Duecento; inizialmente infatti, erano tutte riunite e confederate in un’unica associazione, con una rappresentanza in comune, ma dal 1266 in poi iniziarono ad assumere una propria identità specifica; l’ArteContinua a leggere ->

Pagina 4 di 29« First...23456...1020...Last »