Viaggi e Diritti: Cosa accade rinunciando al viaggio in treno e in autobus (4)

Contrariamente a quanto previsto per voli aerei e traghetti, nessuna legge prevede il diritto al rimborso nel caso di impossibilità sopravvenuta a partire con treno e autobus. Sono quindi le condizioni generali di trasporto delle singole società di trasporto cui si dovrà fare riferimento.Qui ci occupiamo delle due principali società italiane di trasporto su rotaia, LEGGI ARTICOLO

Viaggi e Diritti: Cosa accade rinunciando al viaggio in traghetto (3)

Se il passeggero si viene a trovare nell’impossibilità di partire per cause a lui non imputabili, ad esempio una malattia, l’art. 400 del codice della navigazione (del decreto legislativo 96 del 9 maggio 2005) prevede che il passeggero possa chiedere la risoluzione del contratto di viaggio, versando al vettore una penale del 25% del prezzo LEGGI ARTICOLO

Viaggi e Diritti: Cosa accade rinunciando al volo aereo (2)

Nel caso di eventi imprevedibili che possano impedire al passeggero di usufruire di un volo, suo malgrado, si fa sempre riferimento all’articolo 945 del codice della navigazione: “Se la partenza del passeggero è impedita per causa a lui non imputabile, il contratto è risolto e il vettore restituisce il prezzo di passaggio già pagato”. Lo LEGGI ARTICOLO