Toscana, Detenuti: tre su quattro sono malati

carceri_toscanaQuasi tre detenuti su quattro in Toscana sono malati: e’ quanto afferma l’indagine condotta dall’Agenzia regionale di sanita’ della Toscana nel 2012, i cui risultati completi saranno presentati in un convegno nazionale il 17 giugno a Firenze. I disturbi psichici rappresentano il 41% delle patologie riscontrate: fra questi prevalgono i disturbi da dipendenza da sostanze (52,5%), la cui incidenza e’ cresciuta di 15 punti in un triennio, e secondo i ricercatori e’ legata ai reati di droga. Fra gli altri disturbi psichici diagnosticati sono diffusi anche i disturbi nevrotici e di adattamento (28,4%), mentre nella rilevazione generale seguono per frequenza i disturbi dell’apparato digerente (14,4%, in particolare del cavo orale) e le malattie infettive e parassitarie (11,1%), fra le quali uno dei problemi maggiori e’ l’epatite C, probabilmente legata alla tossicodipendenza. Nel 2012 i 6,1% dei detenuti toscani visitati ha messo in atto un gesto di autolesionismo (in Italia e’ il 10,6%), mentre l’1,3% (44 soggetti) ha tentato il suicidio (in Italia l’1,9%). Il 95% dei detenuti toscani che ha tentato il suicidio ha una diagnosi di malattia di tipo psichiatrico, prevalentemente legata al disturbo da dipendenza da alcol o sostanze (70%). I detenuti trascorrono mediamente in cella oltre 17 ore al giorno; il 33,9% svolge un’attivita’ lavorativa o manuale durante la detenzione, e da una prima analisi sembra che i detenuti che svolgono un qualche tipo di attivita’ abbiano una salute migliore rispetto agli altri.

ADUC – FIRENZE