Toscana, Disposizioni per il sostegno dell’attività vivaistica sostenibile

Il vivaismo è uno dei settori tra i più importanti dell’agricoltura regionale e allo stesso tempo elemento di qualificazione della presenza della Toscana nei mercati internazionali. Quindi sono importanti le strutturare politiche di sostegno sia alle imprese, sia agli enti locali, che orientino tale attività verso una sostenibilità la quale comprende la qualificazione del paesaggio. Ovviamente in uno scenario caratterizzato dall’incertezza della domanda e da un generale aumento dei costi, soprattutto delle materie prime legate ai prodotti petroliferi, è fondamentale che le aziende vivaistiche difendano le loro posizioni di mercato, attraverso una produzione di qualità, ottenuta con una razionalizzazione delle tecniche di coltivazione. Prendiamo l’esempio dei residui verdi, prodotti dalle lavorazioni e, dunque, non assimilabili alla categoria dei rifiuti, i quali potrebbero diventare forme di valorizzazione a fini agronomici o energetici. In questo contesto si innesta perfettamente la proposta di legge della Regione Toscana, la quale intende sostenere l’attività vivaistica al fine di valorizzarne la funzione economica, sociale e ambientale. A questo proposito siccome l’iter per l’approvazione della legge regionale recante “Disposizioni per il sostegno all’attività vivaistica e per la qualificazione e valorizzazione del sistema del verde“,  sta entrando nella fase conclusiva, la nostra agenzia di stampa, mediante questo magazine dedicato alla Toscana, vuole dare un suo contributo di informazione, a sostegno del suo primo firmatario, Gianfranco Venturi, esortando gli interessati nel consultare  la proposta di legge ed inviando suggerimenti all’indirizzo: g.venturi@consiglio.regione.toscana.it.

 

NOTA di Gianfranco Venturi 
La proposta di legge, dalla sua presentazione ad oggi ha subito modifiche ed integrazioni a seguito delle consultazioni e del lavoro di approfondimento che è stato portato avanti. Il nuovo testo sottoposto all’esame della competente commissione potete trovarlo all’indirizzo:http://www.gianfrancoventuri.it/wp-content/uploads/2012/04/leggevivaismo.pdf

Esistono poi ulteriori emendamenti che sviluppano soprattutto la parte relativo al ruolo dei comuni valorizzazione del verde.

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 20 maggio 2012. Filed under ECONOMIA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. Responses are currently closed, but you can trackback from your own site.

You must be logged in to post a comment Login