Toscana – Firenze, Q2: Incontro di comitato cittadino; selezionata la presenza della stampa

Il 29 Agosto 2017, è avvenuto un incontro promosso da un comitato cittadino di Degrado Bellariva, presso il circolo La Loggetta di Via Aretino. Erano presenti Michele Pierguidi Presidente Q2, e gli assessori Alessia Bettini e Federico Gianassi e il presidente del suddetto comitato. Sin qui niente da eccepire se non il fatto che risulta esserci stata la selezione degli inviti alla stampa, tant’é che toscanamagazine.com non è stata invitata. Tale comportamento è molto grave in quanto volutamente si è limitato la libertà di informazione. Invitiamo pertanto l’Ordine dei Giornalisti della Toscana affinché simili comportamento non si verificano più.

Nel contempo grazie ad un gruppo in Facebook, dedicato a Campo di Marte (*), leggiamo che la serata è stata incentrata sulle problematiche del Quartiere 2 e sulle proposte di risoluzione avanzate dalla maggioranza di Palazzo Vecchio. In sintesi leggiamo su quel gruppo, quanto segue:

L’Assessore Gianassi ha spiegato l’operazione dei vigili di quartiere che partirà entro settembre ad iniziare dai Giardini di Bellariva dove esistono situazioni problematiche a dir poco indecorose di degrado, pericolose come spaccio e prostituzione.

L’Assessore Alessia Bettini ha chiarito sugli abbattimenti degli alberi che nel mese di Agosto è avvenuto in vari posti, come Piazza San Marco, Viale Corsica, ecc.

Sembra che c’è l’impegno nel creare il Parco del Mensola con addirittura 1100 alberi da piantare.

Il pero cinese riferiscono esserci in via Erbosa a Gavinana. Quindi a Primavera tappatevi il naso dall’eventuale puzzo di sperma…

Il presidente del Quartiere2, ha riferito sulla situazione dei rifiuti e discariche abusive, compreso via del Guarlone.

Restano comunque irrisolte problematiche tangibili e documentate anche da toscanamagazine, come ad esempio quella dei cassonetti di Via Clasio, ove ci sono sette cassonetti ed una porzione di strada in divieto di sosta, per far passare agevolmente la motrice.

Esistono poi altre grottesche situazioni, come furgoni e camion con cassoni che raccolgono ferraglia di ogni tipo, compreso oggetti ingombranti che sono un compito di Alia (ex Quadrifoglio) [vedi foto in fondo articolo] , oppure discariche a cielo aperto in Via del Guarlone (vedasi foto in fondo articolo), in questa stessa via il manto stradale ha buche profonde e pericolose (il transito è si ridotto, ma ci sono comunque abitazioni e un edificio a soggiorno anziani che vengono portati a passeggio dagli addetti preposti, inciampare è un attimo).

Altre situazioni riguardano la salute dei cittadini, come la Scuola Dino Compagni e il giardino di Via Schif.

Stay tunned.

Firenze – Campo di Marte – Via Del Guarlone – Discarica a cielo aperto.

.:.

Raccolta oggetti ingombranti, in pieno giorno, ma non è Alia (ex Quadrifoglio).

.:.

NOTE SUI GRUPPI FACEBOOK
In alcuni questi gruppi, fiorentini o di quartieri ben precisi tipo quello di Coverciano, alcuni degli amministratori tolgono la possibilità ad alcuni giornalisti di testate indipendenti nel poter pubblicare od esprimere opinioni ben precise. Questi giornalisti vengono ‘bannati’ senza che da parte degli organi preposti, compreso gli amministratori, avvenga alcun commento. Quindi complimenti a tutti per accettare permissivamente questi gravi comportamenti che ostacolano la libertà di stampa, di parola ed opinione. In una toscana che si definisce democratica, che si indigna per le scritte omofobe, populiste, fasciste, codesti comportamenti non dovrebbero permetterli.

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 2 settembre 2017. Filed under ARCHIVIO, ATTUALITA'. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

3 Responses to Toscana – Firenze, Q2: Incontro di comitato cittadino; selezionata la presenza della stampa

  1. Un Presidente di un comitato non dovrebbe mai permettersi di selezionare la stampa, ma invitare tutti e lasciare poi a chi riceve l’invito nel scegliere di parteciparvi.

  2. Codesto comitato può anche chiudere o, meglio, cambiare Presidente, visto che selezionare la stampa locale è un atto molto grave alla libertà di stampa. Mi auguro che Pierguidi, Gianassi e Bettini, non siano consapevoli di quanto accaduto.

  3. Concordo, comportamento molto grave da denunciare all’Ordine per la sua gravità nella libertà di stampa negata ad una testata indipendente come toscanamagazine.com

You must be logged in to post a comment Login