[Toscana] La Madonna pellegrina: Dopo Arezzo arriva a Firenze (Coverciano) il 2 Luglio 2017

La Madonna pellegrina o Peregrinatio Mariae è l’usanza di traslare un’effigie mariana lungo un itinerario in varie località di una diocesi o di un territorio, a volte rappresentato da un intero paese od esteso oltre gli stessi confini nazionali. La tradizione si sviluppò in Europa negli anni 1940, sulla scia di un grande risveglio del culto mariano tra XIX e XX secolo e si dispiega nel solco del movimento mariano, fiorito tra Ottocento e Novecento e consolidato dalla proclamazione di dogmi (dell’Immacolata nel 1854, dell’Assunta nel 1950), oltre, dall’insegnamento della Chiesa definito in alcune costituzioni (Lumen gentium del 1964) o esortazioni apostoliche (Marialis cultus del 1974). Il movimento trova il suo apice nell’anno mariano indetto da Pio XII nel 1954.

La traslazione processionale delle sacre effigi era d’uso in passato in circostanze straordinarie, quando una comunità sentiva il bisogno di implorare l’intercessione di Maria per allontanare calamità naturali o epidemie, o anche per invocare la vittoria nel corso di alcune campagne militari.

In Italia la prima Madonna pellegrina visitò i centri della diocesi di Udine in un lungo itinerario triennale, sotto il nome di Crociata mariana della Madonna missionaria (1946-1949). Fu tuttavia con la Peregrinatio Mariae della diocesi di Milano (1947-1949) che il rito assunse la denominazione corrente e si estese rapidamente a tutto il paese.

Le immagini, ritenute miracolose, compirono nel tempo svariati pellegrinaggi: è il caso del dipinto della Madonna dell’Impruneta, che fu traslato 67 volte in Firenze dal 1348 (in occasione della peste nera) al 1740.

Nel 2017 la effige della Madonna Pellegrina, in Italia, ha iniziato il suo pellegrinaggio ad Aprile a Fontenuova (RM), poi è venuta in Toscana precisamente a Cortona (AR) in Maggio.

Dal 2 Luglio al 9 Luglio, sarà alla Parrocchia di Santa Maria a Coverciano (Firenze), con una serie di eventi religiosi e giornate tematiche, ad iniziare con le famiglie ed i bambini (3 Luglio) poi il 4 Luglio una giornata dedicata ai giovani, il 5 luglio è la giornata della sofferenza e della carità, il 6 luglio la giornata è dedicata all’ecuristica dei sacerdoti e religiosi e religiose, il 7 Luglio è la giornata del perdono, l’8 luglio la giornata della parrocchia di S. Caterina da Siena a Coverciano, infine il 9 luglio domenica e la giornata del commiato. Per i dettagli del programma rivolgersi alla parrocchia di Santa Maria a Coverciano, tel.055601522.

L’immagine della Madonna Pellegrina ritornerà in Toscana dal 22 al 29 Ottobre 2017, presso il Santuario di Santa Gemma Galgani (Lucca). Per avere comunque l’itinerario della Madonna Pellegrina in Italia consultare il sito web, Servizio Apostolato Fatima Sabina.

Tutto ciò dona un significato positivo e speciale proprio nell’anno del centenario dall’apparizione della Madonna di Fatima’.

-^-

Note varie

Foto courtesy by author
Si ringrazia Wikipedia per la storia sulla Madonna Pellegrina

Don Leonardo Guerri – Parroco di Santa Maria a Coverciano (Firenze)

Shortlink:

CONDIVIDI NEI SOCIAL NET

Bookmark and Share
Posted by on 18 giugno 2017. Filed under ARCHIVIO, CRONACA. You can follow any responses to this entry through the RSS 2.0. You can leave a response or trackback to this entry

You must be logged in to post a comment Login