Turismo: dal nuovo testo unico emerge l’empolese valdelsa

L’empolese valdelsa come area peculiare e meritevole di un’autonoma promozione turistica all’interno della regione Toscana. E’ quanto emerge dal nuovo Testo Unico deliberato dal consiglio regionale della toscana che, fra le altre cose, definisce 28 nuovi ambiti per i quali saranno direttamente i comuni a gestire l’informazione e l’accoglienza turistica, a patto però che i comuni si associno al loro interno.

E tra i 28 ambiti, quello denominato “Empolese Val d’Elsa e Montalbano” racchiude proprio tutti i comuni del Circondario Empolese Valdelsa.

“Il nuovo testo unico regionale, che rappresenta una nuova grande opportunità per il nostro territorio, è al tempo stesso il riconoscimento del buon lavoro fatto dai nostri comuni in questo mandato, perchè prevede delle direttive che ricalcano alcune azioni che noi abbiamo già messo in atto in questi anni – spiega Giacomo Cucini, sindaco con delega al turismo per l’Unione dei Comuni – con l’esperienza di Toscana nel Cuore, e poi con il Museo diffuso Empolese Valdelsa, l’Unione dei Comuni è stata un precursore del modo di lavorare unitario e coordinato, ottimizzando l’uso delle risorse e creando un’immagine unitaria con la quale farsi conoscere in Italia e all’estero. Un coordinamento che però non vuol dire appiattimento: gli undici comuni con le loro peculiarità ed autonomie rimangono, perchè la varietà e peculiarità di ogni singolo territorio è anche la nostra forza. Non è sempre necessario nè possibile avere, ad esempio, stessi orari e stesse modalità di fruizione di tutte le opportunità che il nostro territorio offre, ma attraverso l’informazione diffusa, il marketing territoriale, e progetti in grado di fare arrivare la nostra proposta di un turismo di qualità all’estero, e di rivitalizzare l’interesse dei cittadini per il proprio territorio, possiamo crescere ancora in questo settore”.

Un apprezzamento per questa legge che si estende anche ad altri aspetti, che vanno a completare la riforma del 2016, con l’obiettivo di ridurre gli adempimenti burocratici e dare più opportunità di sviluppo a diversi tipi di turismo e di attività connesse.

“Un ringraziamento particolare da parte del nostro territorio – conclude Cucini – va all’assessore regionale Stefano Ciuoffo, che ci ha seguiti e ci ha dato preziosi consigli in questi anni, ed al consigliere regionale Enrico Sostegni, che in questa come in tante altre occasioni ha saputo ben rappresentare le peculiarità di questo territorio in consiglio e valorizzare il contributo che quest’area può dare alla crescita di tutta la regione”.

Unione dei Comuni Circondario Empolese Valdelsa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.