UE, Consumi elettrici. Un quinto consuma piu’ di quanto dichiarato

smartphone

Dal frigo alla lavatrice, dal microonde alla lampadina, un quinto degli elettrodomestici che si trovano nelle case europee consuma più energia di quanto reclamizzato dai produttori. Il dato emerge da un’indagine condotta negli ultimi tre anni da MarketWatch, un progetto cofinanziato dalla Commissione europea che si occupa di testare l’efficienza energetica degli apparecchi elettronici.

Test di laboratorio hanno portato a scoprire un modello di aspirapolvere con consumi del 54% superiori a quelli indicati sulla confezione, un frigo che usa il 12% in più dell’elettricità, una lavastoviglie che necessita di due cicli di lavaggio per pulire correttamente i piatti e una lampadina a Led del 20% meno luminosa di quanto dichiarato.

Nel complesso, 18 prodotti su 100 sono risultati non conformi alle leggi europee sull’efficienza. Stando agli esperti, ogni anno nel Vecchio Continente si perdono oltre 10 miliardi di euro di risparmi energetici a causa di produttori e rivenditori che non rispettano le norme Ue. Ciò va ad intaccare i 465 euro di risparmi medi annuali in bolletta promessi entro 2020 alle famiglie europee dalle misure contenute nelle direttive Ecodesign ed Etichetta Energetica.

“I consumatori stanno ottenendo meno di quanto pensano dai prodotti che comprano”, dice il portavoce di MarketWatch, Jack Hunter. “Le autorità hanno chiaramente più lavoro da fare per proteggere i consumatori e l’ambiente da prodotti che usano più energia di quanto pubblicizzato”.

ADUC

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This blog is kept spam free by WP-SpamFree.